• Home / ELEZIONI COMUNALI 2015 / Comunali 2015 – Urne aperte in 60 comuni Calabresi e 21 di Messina

    Comunali 2015 – Urne aperte in 60 comuni Calabresi e 21 di Messina

    schede elettorali scrutinio 2Molti comuni nelle 5 province calabresi e in provincia di Messina oggi sono chiamati al voto. Si vota anche a Vibo, unico capoluogo di provincia a scegliere il nuovo primo cittadino.

    VIBO UNICO CAPOLUOGO ALLE URNE

    LAMEZIA LA CITTA’ PIU’ POPOLOSA

    COSENZA

    La provincia di Cosenza è chiamata alle urne in 11 comuni. I centri più grandi sono quello di San Giovanni in fiore e Castrovillari, che vota dopo alcuni mesi di commissariamento dovuto alla dimissione in massa di 9 consiglieri. Qui tra i vari candidati c’è anche l’ex sindaco Mimmo Lo Polito, che ha anche preso parte alle primarie regionali del Pd, per scegliere il candidato a presidente della Regione. Anche qui a decretare lo scioglimento del Comune le dimissioni di 9 consiglieri su 16. Su 11 comuni sono 3 quelli il cui Consiglio si rinnova per motivi diversi dalla scadenza naturale del mandato, dunque, Castrovillari, Cetraro e San Giovanni in Fiore. (LISTE CASTROVILLARI LISTE SAN GIOVANNI IN FIORE). Al voto anche Cetraro, Cerzeto, San Fili, San Lorenzo del Vallo, Tortora, Grisolia, Campana, Spezzano Piccolo, Papasidero.

    REGGIO CALABRIA

    La provincia di Reggio Calabria è chiamata alle urne in 23 comuni. I centri più grandi sono Gioia Tauro con più di 19mila abitanti e Siderno che superai 16 mila. Su 24 comuni sono ben 11 quelli il cui Consiglio si rinnova per motivi diversi dalla scadenza naturale del mandato: Gioia Tauro, Ardore, Casignana, Melito di Porto Salvo, Montebello Jonico, Roccaforte del Greco, Samo, San Luca, Scilla e Siderno. (LE LISTE DI: GIOIA TAURO POLISTENA VILLA SAN GIOVANNI SIDERNO ANOIA BIANCO CINQUEFRONDI DELIANUOVA GIFFONE MAROPATI MELITO DI PORTO SALVO MOLOCHIO MONTEBELLO IONICO SANTO STEFANO IN ASPROMONTE SCILLA). Si vota anche nei Comuni di Ardore, Pazzano, Rocca Forte del Greco, Samo, San Lorenzo, San Luca, Bruzzano Zeffirio e Casignana.

    MESSINA

    Domenica si vota. Alle urne sono chiamate 7 regioni italiane e numerosi comuni che per scadenza di mandato o motivi differenti devono scegliere il nuovo primo cittadino. In Sicilia si vota in 53 comuni della regione Sicilia. Si voterà in 21 comuni con popolazione legale superiore alla soglia dei 10.000 abitanti e per i quali viene applicato il sistema elettorale maggioritario a doppio turno.

    I Comuni che andranno al voto in provincia di Messina sono 12: Milazzo (Qui le liste), Giardini Naxos (Qui le liste), Basicò, Graniti (Qui le liste), Limina, Malvagna (Qui le liste), Mazzarrà Sant’Andrea, Mirto, Naso, Raccuja, San Salvatore Fitalia e Savoca (Qui le liste).

    CROTONE

    La provincia di Crotone è chiamata alle urne in soli 2 comuni. Rocca di Neto e Santa Severiva. Per nessuno il Consiglio si rinnova per motivi diversi dalla scadenza naturale del mandato. Si tratta di due piccoli centri con popolazione non superiore ai 6mila abitanti. Rocca di Neto raggiunge i 5.594 e il sindaco uscente è Luigi Marangolo.

    Sono 2 gli sfidanti per la carica di Primo cittadino a Rocca di Neto: Tommaso Blandino ed Elisa Barretta. Lista civica per lui, con presenza provenienti dal centrodestra. Lista civica, Udc e Sel, invece, per Elisa Barretta, che rappresenta la vera novità. E’, infatti, la prima donna che si candida a sindaco nel comune crotonese.

    Santa Severina, invece, è una realtà più piccola, con 2.262 abitanti. Sindaco uscente Diodoto Scalfaro. Qui dopo l’ufficializzazione della mancata candidatura del sindaco Uscente, Diodato Scalfaro, c’è, dunque, un solo candidato a sindaco. L’unica candidatura presentata all’ufficio elettorale del Municipio di Santa Severina, è stata quella di Salvatore Lucio Giordano (Pd), sostenuto dal centrosinistra con la Lista Rinascita-Giordano Sindaco. (LISTE ROCCA DI NETO LISTE ANTA SEVERINA)

    INTERVISTE E DICHIARAZIONI CANDIDATI VIBONESI

    Lo Schiavo (PD): ‘Non ho condiviso il mancato rispetto dell’avversario per esito primarie’

    Bevilacqua: ‘Per Vibo solidarietà e politica a costo zero’

    Costa: l’uomo del centrodestra, il candidato senza simboli…

    D’Agostino: ‘Lavoro, salute e beni comuni non possono essere considerati merce’

    Pasqua: il ‘dissidente’ che dà vita al terzo polo e altera gli equilibri del Pd…

    LE INTERVISTE DEI CANDIDATI DI LAMEZIA

    Tommaso Sonni: ‘Votassero chi vogliono, ma vadano a votare. Pronto a tornare in ‘corsia’”

    Pasqualino Ruberto: ‘Sono in vantaggio rispetto a Sonni e Mascaro’

    Nicola Mazzocca (Idee in Movimento): Il movimento dei mille colori dell’anima…

    Giuseppe D’Ippolito (M5S): ‘Rivolteremo la Cassa comunale come un calzino’