• Home / CALABRIA / Rapporto Bankitalia: Servizi e Commercio, in Calabria la crisi continua

    Rapporto Bankitalia: Servizi e Commercio, in Calabria la crisi continua

    In base alle stime di Prometeia, il valore aggiunto dei servizi si è ridotto anche nel 2014 (-1,3 per cento). Con riferimento ai soli servizi privati non finanziari, l’indagine della Banca d’Italia su un campione di imprese con almeno 20 addetti indica che l’andamento del fatturato, per quanto ancora negativo, è migliorato rispetto all’anno precedente.
    In base ai dati Infocamere–Movimprese, nel 2014 il saldo tra iscrizioni e cessazioni, in rapporto alle imprese dei servizi attive a inizio anno, si è attestato al -0,9 per cento (tav. a4). Tra le nuove iscritte si segnalano 52 start-up innovative che hanno aderito all’apposita sezione del registro delle imprese. Secondo dati aggiornati ad aprile 2015, le start-up innovative in Calabria sono complessivamente 94; di queste, 81 sono imprese di servizi.

    Il commercio – Nel 2014, secondo le stime di Prometeia, i consumi finali delle famiglie avrebbero ristagnato rispetto all’anno precedente (-0,2 per cento; -4,5 nel 2013). Nel segmento dei beni durevoli si è registrato un ulteriore lieve calo della spesa (-0,9 per cento, secondo i dati Findomestic), a fronte dei primi segnali di ripresa osservati nel resto del Paese. La contrazione è stata generalizzata a tutte le principali categorie merceologiche. Secondo i dati Anfia, il numero di autovetture immatricolate in Calabria è diminuito dello 0,6 per cento, in controtendenza con l’aumento registrato nel Mezzogiorno e in Italia (rispettivamente 1,8 e 4,2 per cento).

    L’indice dei prezzi per l’intera collettività elaborato dall’Istat ha registrato nel 2014 in Calabria una crescita media annua dello 0,6 per cento (tav. a8), inferiore all’anno precedente ma superiore alla media nazionale.
    L’inflazione ha lentamente decelerato nel corso del periodo, fino a raggiungere livelli negativi a fine anno.

    Leggi anche:

    In calo il valore aggiunto dell’agricoltura

    Anche l’industria subisce una flessione

    Tra flessione attenuata e settori ancora in crisi, il rapporto di Bankitalia sull’economia Calabrese

    Cala del 6,3% il settore costruzioni in Calabria. Unico comparto in espansione le opere pubbliche