• Home / CITTA / Catanzaro / Sciopero generale Usb: a Catanzaro i lavoratori in piazza contro Governo Renzi
    Protesta Usb contro governo Renzi a Catanzaro

    Sciopero generale Usb: a Catanzaro i lavoratori in piazza contro Governo Renzi

    “Oggi manifestiamo contro la politica di Renzi. Rottamiamo il braccio lungo dei mercati finanziari, delle banche. Rottamiamo Renzi ed i suoi caroselli pubblicitari”. Così i numerosi lavoratori che hanno partecipato stamane a Catanzaro alla manifestazione per lo sciopero generale organizzata dall’Unione sindacale di Base (Usb). “In strada a lottare per i propri diritti – sottolineano Luciano Vasta e Antonio Iiritano, dirigenti regionali della Usb – anche parti significative del piccolo lavoro. Abbiamo i contratti bloccati dal 2008. Ci sottraggono diritti ogni giorno. L’obiettivo della mobilitazione nazionale odierna, è quella di ribaltare la politica che l’esecutivo sta mettendo in atto, continuando a fare quello che impone l’Europa”.

    Povertà, disoccupazione, scuola, sanità, pensione e Tfr, questi gli argomenti alla base della protesta. “Si toglie ai poveri per dare sempre di più ai ricchi – concludono – e noi diciamo fortemente no!”.

    Giancarlo SilipoTra gli altri anche i precari dei Vigili del fuoco il cui rappresentante sindacale, Giancarlo Silipo, ha sottolineato come “l’organico dei Vigili del fuoco sia composto a livello nazionale dal 75% di discontinui”. Dal primo gennaio 2015 i precari dei Vigili del fuoco saranno mandati a casa. “Gli standard dell’Unione Europea – conclude – parlano di 60 mila permanenti vigili del fuoco da assumere, quando in realtà in Italia siamo arrivati a 25 mila, quindi al di sotto degli standard”.

    (ClaVa)