• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Orgoglioso di essere reggino

    Orgoglioso di essere reggino

    Riceviamo e pubblichiamo:

    Caro Direttore sono un reggino doc da circa 16 anni fuori regione per lavoro. Sono orgoglioso di essere reggino alla faccia del “figlio di papà” ….ehm come si chiama….Pietro Mancini?!!! un emerito sconosciuto. Figlio di ideologie campanilistiche e opportunistiche, pronto a scendere in campo politico con l’una o l’altra coalizione a seconda delle probabilità di vittoria. Condivido pienamente l’intervento del sig. Fulvio Dascola. Saremo si “fascisti” ma orgogliosi di essere reggini figli di quella cultura greca che fu la culla delle civiltà mediterranee. Ai tempi de moti di Reggio non ero ancora nato, quindi ho conosciuto le circostanze storiche solo dai libri e dalle testimonianze dirette. Oggi, credo che l’unica cosa di cui rammaricarci, come reggini, è che ci si è fatti plagiare e manipolare da una classe dirigente locale che per decenni ha solo pensato ad un arricchimento personale e coloro i quali cercavano di contrastare ciò sono sempre stati additati come “bastian contrario”. Seguo, grazie a voi ogni giorno la vita della mia Bella Reggio che, anche grazie a voi, si mostra al mondo. Adolfo