• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Gli operatori del 118 dicono basta alle aggressioni

    Gli operatori del 118 dicono basta alle aggressioni

    Riceviamo e pubblichiamo

    Caro Direttore desidero esprimere tutta la mia solidarietà a tutto il  personale del SUEM 118  ed in particolare ai colleghi di Locri dopo l'attacco del sindaco di Siderno Figliomeni, subito dopo il grave incidente accorso nei giorni scorsi a Siderno dove persero la vita due ragazze di 17 anni e alle quali , purtroppo si è aggiunto ieri la dipartita anche del ragazzo coinvolto nello stesso incidente, in un primo momento rimasto gravemente ferito. Immediatamente dopo il grave fatto il sindaco ebbe a dire che i soccorsi sono arrivati in ritardo. L'incidente si è verificato intorno alle 02.00, apparso subito molto grave, ma dopo appena 8 minuti il personale del 118 di Locri era già sul posto, dove avveniva una grave aggressione al personale sanitario da parte di alcun persone fermatisi sul posto.L'atteggiamento grave da parte di questi ultimi non ha consentito, al medico e all'infermiere ,di prestare soccorso alle persone coinvolte ma ha addirittura aggravato la situazione in quanto non gli è stato permesso di valutare le condizioni di salute e di prestare le prime cure alle sfortunate vittime dell'incidente. Hanno caricato una delle vittime in ambulanza come se fosse un sacco e questo non è escluso che abbia pregiudicato di più le condizioni di salute. Sono sconvolto che il capo dell'Amministrazione abbia usato attaccare il personale di un servizio , che anche se sotto numero garantisce professionalità ed efficienza nei soccorso e non si spende con la stessa veemenza contro la Direzione della ASL per far si che venga al più presto comporata una T.A.C. , tanto per iniziare, che manca da più di un anno.
    Giovanni Triolo -Infermiere, Operatore di Centrale del S.U.E.M. 118 di Reggio Calabria.