• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Ancora da "Orange shopping center"

    Ancora da "Orange shopping center"

    Riceviamo e pubblichiamo
    A DISTANZA DI VENTI GIORNI DELL’ACCORATO APPELLO DEL PRESIDENTE DELL’ASSOCIAZIONE “ORANGE SCHOPPING CENTER, NATALE CRUCITTI, SULLA SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO E IL RISCHIO FALLIMENTARE DELLE AZIENDE CHE RICADONO NELL’AREA DEL COSTRUENDO TAPIS ROULANT, PALAZZO SAN GIORGIO TACE

    TACE L’ASSESSORE AL COMMERCIO.

    TACCIONO I CAPIGRUPPO CONSILIARI.

    TACE L’OPPOSIZIONE.

    TACCIONO I MAS MEDIA.

    TACCIONO I SINDACATI DI CATEGORIA.

    DOPO LO SPAZIO GENTILMENTE CONCESSO DAL CONSIGLIERE LAMBERTI SU RTV, L’UNICA VOCE CHE SI E’ ALZATA IN DIFESA DEI GIUSTI, DEGLI OPERATORI E IN DIFESA DELLA TRASPARENZA AMMINISTRATIVA E’ ARRIVATA DAL PARTITO DEI COMUNISTI ITALIANI, DAL CONSIGLIERE MASSIMO CANALE CHE NEI GIORNI SCORSI HA PRESENTATO UN’INTERPELLANZA AL SINDACO DI REGGIO CALABRIA.

    LA COSA E’ ABERRANTE, IL 70% DEI COMMERCIANTI ALLE ULTIME ELEZIONI AMMINISTRATIVE HA VOTATO SCOPELLITI E NON SI RITROVA NELLA POLITICA DEL PDCI, E DEL PD ANCHE SE RINGRAZIA E APPROVA. E’ INCONCEPIBILE CHE NESSUNO DEGLI ELETTI DELLA MAGGIORANZA ABBIA PROMOSSO PROVVEDIMENTI.

    DALL’UFFICIO LEGALE DEL COMUNE REGISTRIAMO: “FATE CAUSA” L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE NON HA RISORSE.

    COME SE SI VOLESSE SPOSTARE DI UN PAIO DI ANNI IL PROBLEMA DEI RIMBORSI ALLE AZIENDE, ALLA PROSSIMA GIUNTA, CHE SI VEDREBBE, COSTRETTA DA DECINE DI SENTENZE DI CONDANNA A CERTIFICARE UN DEBITO FUORI BILANCIO DI SVARIATI MILIONI DI EURO, QUANDO OGGI SI POTREBBE CON BUONA VOLONTA’ POLITICA RISOLVERE LA VERTENZA CON L’ABBATTIMENTO DELLE TASSE COMUNALI E UN PICCOLO CONTRIBUTO ALLE AZIENDE SU BASI CONTABILI E NON EMPIRICHE.

    CONTEMPORANEAMENTE LE CAUSE EQUIVALGONO A DECINE DI MANDATI DI DIFESA LEGALE DA PARTE DEL COMUNE, CON PARCELLE VICINE AI DIECIMILA EURO CADAUNA, CON L’AGGRAVIO DI SPESE PER LA COLLETTIVITA’ E DI UN MALCONTENTO GENERALE CHE TOCCA SOPRATTUTTO LE FASCIE DEBOLI DELLA CITTA’ E IL CETO MEDIO, CHE SI VEDONO GIORNALMENTE DECURTARE INGENTI SOMME DIVERSAMENTE DESTINATE ALLE ESIGENZE E SERVIZI PER GLI ANZIANI ED I BAMBINI, AUMENTONO LE LITI PENDENTI, AUMENTONO I COSTI PER LA COLLETTIVITA’.

     

    CARO SINDACO NON CI SEMBRA IL SISTEMA MIGLIORE DI AMMINISTRARCI DA PARTE DEI SUOI DELEGATI.

    E’ IL MOMENTO DI SCELTE CORAGGIOSE ED INPOPOLARI, QUESTO TRISTE MOMENTO ECONOMICO, L’AUMENTO DELLE MERCI E DEI SERVIZI, LA PERDITA DI POTERE D’ACQUISTO DELLE FAMIGLIE, L’AUMENTO DEL COSTO DEL DENARO, I GUASTI DI “BASILEA 2”, LA POLITICA CHE CI E’ STATA IMPOSTA DAI “BANCHIERI” DELLA COMUNITA’ EUROPEA, LA SFIDUCIA DEGLI AMMINISTRATI, VA AFFRONTATO DA LEI IN QUALITA’ DI CAPO DELL’AMMINISTRAZIONE REGGINA CON RISOLUTEZZA, INPONENDO OVE NECESSARIO, A CAPO DEI VARI ASSESSORATI E DIPARTIMENTI TECNICI DI PRESTIGIO A TEMPO PIENO E DETERMINATO, LE MIGLIORI MENTI, I MIGLIORI UOMINI E DONNE DI REGGIO, E IL MOMENTO DEL GIUDIZIO E DEL BISOGNO E CHI NON HA DIMOSTRATO SENSO DELLO STATO, SENSO DEL DOVERE, CHI HA TRADITO LA SUA FIDUCIA E LA NOSTRA, CHI HA SBAGLIATO PURTROPPO DEVE ESSERE SOSTITUITO, BISOGNA INOLTRE CONTROLLARE IL CONTROLLORE.

    NOI SIAMO E LE STAREMO ACCANTO FIDUCIOSI NEL SUO OPERATO E NELLE SCELTE CHE ANDRA’ A FARE. LA NOSTRA E’ UNA FIDUCIA A TEMPO DA AMMINISTRATI.

    INOLTRE CI CHIEDIAMO:

    DOV’E’ L’ASSESSORE AL COMMERCIO? COSA HA DA PROPORRE L’ASSESSORATO?

    COME PENSA DI RISOLVERE IL NOSTRO DISAGIO? E’ NORMALE IN UNA SOCIETA’ CIVILE CHE UNA AZIENDA CHIUDA PER LAVORI LECITI DELLA PUBBLICA AMINISTRAZIONE?

    IL TUTTO A DIFESA DEL GIUSTO, DELLE NOSTRE IMPRESE, DEI NOSTRI INTERESSI E DELLE FAMIGLIE DEI NOSTRI COLLABORATORI.

     

    SALUTI

                                                           NATALE CRUCITTI