• Home / CITTA / Vibo Valentia / Vibo: verranno istituiti 16 nuovi club di alcolisti in trattamento

    Vibo: verranno istituiti 16 nuovi club di alcolisti in trattamento

    La provincia di Vibo Valentia, potrebbe rappresentare un momento di innovazione nelle relazioni tra due importanti organismi di volontariato organizzato quali sono la Croce Rossa Italiana e l’Associazione dei Club degli Alcolisti in Trattamento.

    L’intesa e la sensibilità dell’Assessore provinciale  alle Politiche Sociali  Maria Salvia, che ricopre anche l’incarico di Presidente del Comitato Provinciale della C.R.I. e la collaborazione con Angela Iaculano, presidente dell’APCAT Vibonese,  hanno portato alla firma di un accordo che permette ai due organismi di costruire una rete di solidarietà che supporterà le famiglie alle prese con il problema della dipendenza da alcool nel percorso, lungo e difficile, della sobrietà.

    Il presupposto che ha condotto all’iniziativa è nato dal dato che la C.R.I., nella provincia di Vibo, è organizzata in diversi gruppi, sparsi su tutto il territorio provinciale dove operano, nelle varie componenti, persone sensibili alle problematiche dell’emarginazione e delle difficoltà, che mettono a disposizione degli altri il proprio tempo ed impegno, e che danno risposte concrete nelle più svariate condizioni del disagio.

    Strumento che ha permesso all’APCAT Vibonese, che  opera nell’ambito dei Problemi Alcool-Correlati rifacendosi alla metodica del Prof. V. Hudolin e che prevede l’apertura dei Club degli Alcolisti in Trattamento, in maniera diffusa sul territorio, a dare una reale possibilità di uscita dal tunnel della dipendenza  di tipo alcolica. Il club è, infatti, la cellula portante di un sistema che accoglie e accompagna le famiglie nel percorso della ricostruzione delle dinamiche familiari che l’alcol ha distrutto.

    Unire le peculiarità dei due gruppi significa ottimizzare le risorse di ognuno costruendo quella rete di solidarietà  che è fondamentale per chi opera nel sociale. In sostanza la Croce Rossa, mette a dispostone le sue “ricchezze”, che sono costituite dallo straordinario impegno dei volontari volto ad attivare e condurre i CAT, unitamente alle strutture nelle quali opera. L’APCAT, fornendo metodologia e supervisione degli stessi CAT .

    Questa iniziativa permette, in pratica, di aprire immediatamente, dopo il Corso di sensibilizzazione previsto dalla metodica, già in atto, 16 nuovi Club di Alcolisti in Trattamento, tanti quanti sono i gruppi di Croce Rossa che operano nel territorio Provinciale.

    L’impatto che questa operazione avrà nella provincia sarà notevole in quanto, oltre ad accogliere un numero considerevole di famiglie con problemi alcool – correlati, la sensibilizzazione degli operatori e delle famiglie coinvolte rappresenterà sicuramente una solida base sulla quale costruire un approccio “diverso” al bere.