• Home / CITTA / Crotone / Crotone: tavolo istituzionale per aereoporto

    Crotone: tavolo istituzionale per aereoporto

    ”Potrebbe prospettarsi una situazione davvero difficile per l’aeroporto Sant’Anna di Crotone dopo la decisione intrapresa, lo scorso 10 settembre, dal Cda della compagnia area ” Airbee” di sospendere le attivita’ di volo per tre settimane sullo scalo pitagorico. E’ la l’apprensione lanciata a livello istituzionale dal consigliere regionale del Movimento verso il Pdl, Salvatore Pacenza, dopo aver appreso nel corso di questa settimana la notizia dello stop. Nonostante le rassicurazioni inoltrate dal vettore all’Enac – che parlano della fase di start-up in cui versa l’azienda e della particolare situazione in cui versa l’intero settore del trasporto aereo nazionale – sono evidenti le difficolta’ riscontrate nel coprire le tratte di Crotone e Trapani con una flotta area esigua e del tutto insufficiente a rispondere alle esigenze di traffico. La compagnia ha comunicato ”l’obbligo a riproteggere i passeggeri con altri vettori secondo quanto previsto dalla Carta dei passeggeri o, alternativamente, s’impegnera’ a rimborsare l’intero costo dei biglietti aerei (tasse e diritti amministrativi inclusi)”. Ma l’emergenza per l’utenza crotonese puo’ considerarsi gia’ dietro l’angolo”. Ecco perche’ Salvatore Pacenza chiede che si convochi con urgenza un tavolo a livello istituzionale che metta insieme l’azionista di maggioranza della ”Aeroporto S.Anna S.p.A.”, il socio privato ”Miro Radici Finance” (e Corporacion America); la Provincia di Crotone; la Regione Calabria con il presidente della Giunta, Agazio Loiero, e con l’assessore alle Attivita’ produttive, Francesco Sulla; le organizzazioni sindacali e tutti gli azionisti della societa’ aeroportuale crotonese compreso il Comune di Crotone. L’obiettivo dovra’ essere quello di pensare a nuove soluzioni in modo da avere in tasca un’alternativa gia’ pronta davanti un’eventuale comunicazione di dismissione voli su Crotone da parte di Airbee. (Asca)