• Home / CITTA / Catanzaro / Prefetto Montanaro: "Riduzione scorte su direttive del Ministero"

    Prefetto Montanaro: "Riduzione scorte su direttive del Ministero"

    Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di Catanzaro sta verificando e rimodulando tutti i servizi di scorta a magistrati, politici e imprenditori sulla base di una direttiva ministeriale. Lo ha spiegato all’ANSA il prefetto di Catanzaro, Salvatore Montanaro, dopo la riduzione delle scorte al presidente della Regione, Agazio Loiero, ed al pm della Dda di Catanzaro, Marisa Manzini, sulle quali non ha pero’ voluto fare alcun tipo di commento, parlando solo in termini generali. ”C’e’ una direttiva ministeriale – ha detto Montanaro – che precisa i vari livelli e gli elementi indicatori di rischio ai quali devono essere rapportati i moduli di protezione che non sono permanenti, nel senso che possono essere modificati in piu’ o in meno a seconda delle esigenze”. Il servizio di protezione viene verificato periodicamente sulla base delle indicazioni fornite dal servizio centrale di Roma. Il Prefetto, che ha ribadito piu’ volte come le decisioni del Comitato, siano segrete, ha sottolineato comunque come queste non sono ”valutazioni discrezionali, ma decisioni prese sulla base di istruttorie complesse fatte dalle forze dell’ordine poi valutate dal Comitato e quindi dal servizio centrale”. La riduzione della vigilanza, secondo quanto si e’ appreso, ha riguardato numerosi magistrati della Procura e della Dda di Catanzaro, tra i quali anche il capo della stessa Dda, Mario Spagnuolo, il pm Luigi De Magistris, oltre a vari politici. (ANSA)