• Falcomatà a Strill: ”Avremo altri 140 mln dai Patti per il Sud”

    “Posso fare un’anticipazione a Strill. Posso annunciare che a breve firmeremo con il Sottosegretario De Vincenti i Patti per il Sud ottenendo un finanziamento per la Città Metropolitana di Reggio Calabria che ammonta a 140 milioni di Euro”. Le parole del sindaco Falcomatà aggiungono un ulteriore nuovo tassello al quadro dei fondi che la città andrà ad incamerare con l’avvento della Città Metropolitana. Un quadro che è già composto dai soldi del PON METRO e da quelli provenienti dai Por regionali. Cifre grosse che serviranno a dotare il territorio degli strumenti e delle infrastrutture necessarie al tanto sospirato sviluppo economico e sociale della punta dello Stivale. Sui Patti per il Sud il lavoro svolto è stato eccellente. “Siamo stati i primi ad avere avuto l’incontro a Palazzo Chigi con De Vincenti” dice orgoglioso Falcomatà. I Patti fanno parte del  piano generale di innovazione, voluto dal Governo, per le Città Metropolitane del Sud Italia. Crescita, imprese, occupazione, competitività, infrastrutture, mobilità, banda ultralarga, rigenerazione urbana, valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale, efficienza energetica-rinnovabili, sono solo alcuni dei settori coinvolti dalle misure per lo sviluppo inserite nel Masterplan per il Mezzogiorno. Il piano si compone di 16 Patti per il Sud, uno per ognuna delle 8 Regioni (Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna) e uno per ognuna delle 8 Città Metropolitane (Napoli, Bari, Taranto, Reggio Calabria, Messina, Catania, Palermo, Cagliari). L’opportunità è stata colta al volo, Falcomatà ha raccolto tutti i migliori progetti presentati dai comuni che faranno parte della città Metropolitana e li ha presentati, ottenendone il finanziamento con 140 milioni di euro. E questi sono fondi nuovi che vanno ad aggiungersi a quelli del Pon Metro per le 12 città metropolitane, la cui dotazione complessiva sfiora i 900 milioni di euro, di cui 85 milioni destinati a Reggio Calabria, distribuiti su più assi e interventi. Ancora da quantificare invece i finanziamenti che si avranno dai Por regionali sui quali si sta lavorando in collaborazione con la Regione Calabria.

    Marina Malara