• Home / CITTA / Reggio, tour dei giornalisti insieme a Falcomatà in tre cantieri quasi terminati

    Reggio, tour dei giornalisti insieme a Falcomatà in tre cantieri quasi terminati

    Di Marina Malara – La città di Reggio Calabria si riapproprierà presto di alcuni spazi importanti per lo svolgimento delle attività più varie, da quelle ludiche a quelle commerciali. Abbiamo partecipato ad un interessante tour sul territorio per valutare l’andamento dei lavori sui cantieri di tre importanti opere pubbliche finanziate nell’ambito del programma Pisu,gallico fondi comunitari 2007-2013 in compagnia del Sindaco Giuseppe Falcomatà, degli assessori alle Politiche Comunitarie Giuseppe Marino, ai Lavori Pubblici Angela Marcianò, al bilancio Armando Neri e del dirigente Francesco Barreca. I sopralluoghi hanno riguardato nello specifico il cantiere del Lungomare di Gallico, quello del Parco Urbano di San Giovannello e quello del mercato coperto di via Filippini in pieno centro cittadino. L’amministrazione comunale ha messo a disposizione dei giornalisti un pulmino per condurli sui luoghi in questione. Le opere visionate fanno parte di quella tranche di lavori che dovranno essere consegnati entro il 31 dicembre 2015, ma in realtà saranno pronte prima, entro il mese di novembre. Il giro ha preso il via a Gallico dove sono a buon punto i lavori di riqualificazione del Lungomare, come prosecuzione dei precedenti interventi, ma ancor più come ulteriore tassello per il completamento del Waterfront. Per la riqualificazione della strada che costeggia il litorale sono già stati rimossi i vecchi marciapiedi pedonali di 80 cm e sono quasi pronti i nuovi, larghi 2 mt circa.marciapiede gallico Sarà nuova anche la pavimentazione carrabile, mentre, in corrispondenza dell’area sulla quale insistono le strutture ricettive preesistenti, la passeggiata si raddoppia con la realizzazione di un secondo braccio. Diverse palme saranno piantumate a breve e sarà realizzato un muretto che separerà la passeggiata dalla spiaggia. 20 le panchine previste, mentre l’illuminazione a led sarà disposta su entrambi i lati della carreggiata. Questa a sua volta sarà più larga di qualche metro. Per il deflusso delle acque piovane sono previste caditoie ogni 20 metri e una graziosa fontanella decorerà il tratto interessato ai lavori. Anche i bagnanti ne trarranno vantaggio grazie all’installazione di un paio di docce in spiaggia. Immancabili gli scivoli per i disabili per l’accesso alla spiaggia nel rispetto delle norme per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Il Sindaco Falcomatà ha parlato di un progetto sbloccato dopo diverso tempo, grazie al lavoro degli assessori Marino e Marcianò, che rinsalderà il rapporto con il mare degli abitanti di Gallico.
    ristoranteSeconda tappa del tour è stata l’area risultante dalla demolizione del rione minimo di San Giovannello dove si sta realizzando un grande parco urbano, che sarà unico in città con oltre due ettari di terreno dedicati allo sviluppo di attività “verdi” legate all’ambiente e alla realizzazione di attività sociali. L’intervento prevede la realizzazione di ampi spazi alberati e destinati a verde attrezzato, ma anche un blocco parcheggi per circa 25 posti auto, aree di sosta attrezzata per 12 camper in una piazza posta su due livelli, un’ ampia superficie a verde attrezzato comprendente camminamenti pedonali e di sosta ed un laghetto con cascata e con giochi d’acqua con una superficie di circa 900 mq.
    Anche qui abbondanza di scivoli per disabili e poi una struttura chiusa e coperta che verrà adibita a ristorante. I materiali utilizzati sono eco-compatibili, quali mattoni pieni e materiali lapidei.laghetto Per quanto riguarda l’energia elettrica che servirà la struttura, sarà fornita da fonti di energia alternative, illuminazione con lampioni a pannelli solari e l’utilizzo di pannelli fotovoltaici, l’installazione di microturbine ad acqua da coniugare con i giochi d’acqua per la produzione di energia elettrica. L’opera, si è detto oggi, sarà probabilmente ultimata per la prima metà di novembre. Era un progetto del 1989, ha spiegato il Sindaco Falcomatà, che grazie all’utilizzo dei fondi comunitari verrà restituito alla città e che offrirà al turismo un opportunità in più grazie allo spazio dedicato ai camperisti. Eccoci quindi all’ultimo sito visitato, quello della zona commerciale dell’area di via Filippini per la creazione di un centro commerciale naturale e contestuale recupero della struttura mercatale comunale. mercatoUn progetto, ha detto il Sindaco, che si inserisce a pieno titolo nella visione strategica di sviluppo urbano sostenibile che l’Amministrazione Comunale sta portando avanti, attraverso un insieme coordinato di interventi. Con questo intervento si vuole aumentare la fruizione dello spazio urbano da parte dei cittadini; riqualificare l’area interessata attraverso la realizzazione di spazi pedonali ed, in sinergia con i privati, la riqualificazione delle vetrine dei negozi, l’inserimento di elementi di arredo urbano e l’installazione di un nuovo impianto d’illuminazione. Per quanto riguarda la struttura del cosiddetto “mercato Coperto” si è provveduto ad una completa ristrutturazione dello stabile con una più razionale organizzazione degli stand da affidare agli esercenti (alimentari) e dei servizi a supporto dell’attività commerciale. boxRispetto ai precedenti 9 operatori che utilizzavano la vecchia struttura, se ne potranno aggiungere altri 3 che dovranno partecipare al bando per l’assegnazione dei box. All’interno della struttura ci sarà anche un “Urban Center”, vale a dire uno spazio partecipativo e informativo richiesto proprio dalla comunità europea e che sarà gestito dal comune stesso. Al secondo piano ci sarà un centro ristoro che servirà esclusivamente prodotti tipici a chilometri zero. In conclusione del giro si può asserire che per Natale 2015, la città di Reggio avrà tre nuovi regali, tre spazi, secondo il Sindaco Falcomatà, di cui la città si riappropria e che hanno destinazioni diverse. A San Giovannello gli spazi ludici e sociali, in via Filippini l’importante spazio di natura commerciale e infine lo spazio prettamente urbano del lungomare di gallico.

    E le strade gruviera? Marcianò:”Si lavora per reperire fondi nella contabilità ordinaria”

    Marino: “La città è cantierizzata e le imprese edili ricominciano a lavorare”