• Home / CITTA / Azzarà attacca, Benedetto risponde: ‘La nomina è assolutamente legittima’
    Neonato morto: ipotesi ritardo ricovero della madre per tempi del parto

    Azzarà attacca, Benedetto risponde: ‘La nomina è assolutamente legittima’

    “E’ di chiarezza estrema che non vi è alcuna inconferibilità ed incompatibilità come appare dalla semplice lettura dell’art 8 del DLg n. 39 dell’ 8 aprile 2013”. Il decreto di riferimento è quello che disciplina l’inconferibilità e l’incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e che al comma “incriminato” recita: “Gli incarichi di direttore generale, direttore sanitario e direttore amministrativo nelle aziende sanitarie locali non possono essere conferiti a coloro che nei cinque anni precedenti siano stati candidati in elezioni europee, nazionali, regionali e locali, in collegi elettorali che comprendano il territorio della ASL”.
    A parlare, in risposta a Nuccio Azzarà della Uil, che oggi ha denunciato l’inconferibilità del commissario dell’Azienda ospedaliera “Bianchi, Melacrino, Morelli”, i Riuniti, di Reggio Calabria, proprio Frank Benedetto, il commissario in questione, che chiarisce come nelle precedenti elezioni comunali lui sia stato “eletto” rivestendo “la carica di Consigliere Comunale della Città di Reggio Calabria dal 2007 al 2011”, nella nota si legge inoltre che appaia di “lapalissiana evidenza come la nomina sia assolutamente legittima e non collida con le disposizioni contenute nel Decreto Legislativo”.
    Si sottolinea inoltre come “essendo cessato dalla carica di Consigliere Comunale nel 2011” non ci si trovi nella ipotesi prevista dalla stessa legge che sancisce che “non possono essere conferiti a coloro che, nei due anni precedenti, abbiano fatto parte della giunta o del consiglio di una provincia, di un comune con popolazione superiore ai 15.000” considerando che “nei due anni precedenti la propria nomina a Commissario Straordinario, avvenuta nel marzo 2015, egli non ha ricoperto alcuno degli incarichi politici ostativi ivi menzionati”.

    Leggi anche:

    Reggio – Azzarà: “Trasferimento reparto Medicina al Morelli, operazione rischiosa”