• Home / CITTA / Reggio – Per l’Atam un altro rinvio: chiesta una stima dei beni conferiti dal Comune

    Reggio – Per l’Atam un altro rinvio: chiesta una stima dei beni conferiti dal Comune

    di Stefano Perri – Si chiuderà il prossimo 14 ottobre la procedura di fallimento sull’Azienda del trasporto pubblico a Reggio Calabria. Il pm della Procura reggina Stefano Musolino ha chiesto un ultimo adempimento prima di considerare chiusa la querelle Atam. Si tratta di una stima del valore dei beni conferiti con la delibera comunale, votata all’unanimità nel corso dell’ultima seduta del Consiglio.
    La ricapitalizzazione prevedeva la cessione da parte del Comune all’Atam di beni immobili per un totale 7,4 milioni di euro. Nel dettaglio la stima effettuata dal Dirigente Pianificazione e Valorizzazione del territorio Carmelo Nucera era di 2,9 milioni per la proprietà dell’area di Largo Botteghelle, sede dell’Amministrazione Atam, e di 4,5 milioni per l’area e i fabbricati di via Foro Boario. Somme che oltre a ripianare le perdite (di circa 6,9 milioni) sono servite a ricostituire la cifra del capitale sociale per complessivi 500 mila euro.
    La Procura reggina ha chiesto oggi di verificare la stima ricorrendo, secondo l’articolo 2343 del Codice Civile, ad un perito esperto del Tribunale o in alternativa ad un perito terzo nominato dal Comune. E per questa seconda ipotesi, al momento la più accreditata anche perchè più veloce ed economica, il Comune potrebbe anche avvalersi di un perito di un’altra amministrazione pubblica, così da risparmiare anche la parcella sulla valutazione.
    La procedura sarà completata dunque entro il prossimo 14 ottobre. Un rinvio lungo, necessario anche perché di mezzo ci sarà la pausa estiva, che servirà al Comune per mettere in atto l’ultimo adempimento chiesto dalla Procura.
    Una volta inserita la scheda mancante, il faldone Atam dovrebbe essere messo definitivamente in soffitta. Il tribunale fallimentare ha riconosciuto gli sforzi dell’amministrazione comunale per tenere in piedi l’Atam risanando i conti della Società. Manca ancora l’ultimo tassello, ma dopo la ricapitalizzazione l’ipotesi del fallimento dovrebbe essere definitivamente scongiurata.

    LEGGI ANCHE:

    Atam, il Comune ricapitalizza: scongiurato il fallimento, l’azienda è salva