• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Nomina a docenza universitaria Caruso, opposizione: ‘Università è Ente autonomo’
    Vincenzo Capellupo
    Vincenzo Capellupo, consigliere comunale a Catanzaro

    Catanzaro – Nomina a docenza universitaria Caruso, opposizione: ‘Università è Ente autonomo’

    La nomina di Francesco Caruso, no global ed ex deputato, come docente dell’università Magna Graecia di Catanzaro, è destinata a far parlare di sé. In queste ore molte le opinioni che si sono sviluppate al riguardo, alcune critiche (Leggi qui la notizia), a queste però, è stata immediata la reazione dei consiglieri di opposizione dell’amministrazione comunale di Catanzaro che in una nota chiaramente spiegano le loro perplessità sull’intervento del presidnete del Consiglio, Ivan Cardamone, come rappresentante della massima assemblea cittadina del Capoluogo.

    “Non vogliamo entrare nel merito del passato politico di Francesco Caruso – scrivono Vincenzo Capellupo, Antonio Giglio, Roberto Guerriero – le cui idee e battaglie si possono condividere o meno, perché il punto è un altro: può un rappresentante di una Istituzione, entrare a gamba tesa sull’organizzazione dell’Università, che è un Ente autonomo, facendo appello a superiori principi di “opportunità” e “buonsenso”, come se gli incarichi venissero conferiti sulla base di questi due elementi, e non sulla base di valutazioni comparative, sulla base dei soliti toli e sulla base dei requisiti di natura accademica? Perché la Politica compie questa operazione di delegittimazione nei confronti di un Ente, la cui autonomia è sancita dalla Costituzione? Se si hanno elementi per contestare nel merito la legittimità della nomina (ripetiamo, derivante da concorso pubblico), si utilizzino nelle sedi opportune. Altrimenti, è un modo di procedere che non comprendiamo. Invitiamo Cardamone e la maggioranza che rappresenta, piuttosto, se hanno così a cuore le sorti del Corso di Laurea in Sociologia, a trovare una sede idonea per quando la Facoltà stessa avrà attivi tutti e tre gli anni di corso. Inoltre, invitiamo nuovamente il Presidente Cardamone a dare corso alla richiesta di svolgere un Consiglio comunale su legalità e sicurezza nel Capoluogo, tematica questa, realmente, molto sentita dai cittadini, sicuramente più di tante polemiche inutili”.