• Home / CITTA / A Palazzo Campanella la figura di Emilio Argiroffi

    A Palazzo Campanella la figura di Emilio Argiroffi

    E’ una conferenza stampa ma, soprattutto, l’omaggio al medico, all’intellettuale, all’uomo politico, all’amministratore pubblico, al poeta, ad un generoso uomo del Sud.

    In Consiglio regionale viene ricordato, a dieci anni dalla sua scomparsa, Emilio Argiroffi  in un incontro con i giornalisti – aperto anche al pubblico – che si terrà martedì prossimo, 5 agosto, alle ore 17.00, nell’Aula “Giuditta Levato” di Palazzo Campanella.

    Nell’occasione saranno presentate alla stampa le litografie dedicate al medico-poeta realizzate dal Maestro Maurizio Carnevali, tra gli artisti più poliedrici dell’arte contemporanea meridionale. Inoltre, verrà riproposto un raro documento audio-visivo che fa rivivere la battaglia e la passione civile e politica di Argiroffi, in particolare nella vicenda sociale della Piana di Gioia Tauro con una suggestiva visita guidata alla “sua” Taurianova.

    Alla conferenza stampa parteciperanno, oltre a Carnevali, Maria Argiroffi, sorella dell’intellettuale scomparso, Giuseppe Casile, presidente del Reghium Julii e il Presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Bova. “E’ occasione preziosa per rendere un omaggio molto sentito da tantissimi calabresi a questa straordinaria figura di meridionalista autentico- sottolinea Bova-. Ha saputo tenere insieme estrema coerenza e il massimo dell’apertura e della disponibilità all’ascolto. Chi, come me, lo ha conosciuto- conclude Bova-, ha ancora vivo il ricordo del suo accogliente sorriso e del suo sguardo limpido”.