• Home / CALABRIA / De Gaetano: ‘Rinvii a giudizio o condanne? Interessati si dimetteranno’

    De Gaetano: ‘Rinvii a giudizio o condanne? Interessati si dimetteranno’

    di Stefano Perri – ”Ha fatto bene Oliverio ad andare avanti. Dobbiamo essere rigorosi al massimo. La giustizia farà il suo corso, in Calabria abbiamo un’ottima magistratura. Dobbiamo darle la possibilità di fare bene il suo lavoro e poi se ci saranno rinvii a giudizio o condanne saranno gli interessati a farsi da parte”.

    A parlare è il neo assessore regionale alle Infrastrutture e ai Trasporti Nino De Gaetano. La sua vicenda negli ultimi mesi è stata al centro del dibattito politico regionale. Prima l’esclusione dalle candidature per il Consiglio a poche ore dalla presentazione delle liste, poi l’incontro pubblico con Oliverio che promise di ”non dimenticare il suo impegno”, poi le nuove vicende giudiziarie che lambirono l’ex consigliere regionale, pur senza vederlo indagato, infine la nomina di Assessore ai trasporti quando ormai sembrava definitivamente tramontata l’ipotesi di un suo ingresso nell’esecutivo Regionale. Il nome di De Gaetano tra gli altri è stato accostato anche all’inchiesta ”rimborsopoli”, sulle spese pazze al Consiglio Regionale. ”Fino a prova contraria la giustizia si basa su sentenze – chiarisce adesso lui – se non ci sono le sentenze parliamo del nulla. E’ una vicenda per la quale non c’è nemmeno un avviso di garanzia. Se la politica si basa su questo significa che siamo alla frutta. Ha fatto bene Oliverio a procedere. Lo ringrazio per la fiducia che mi ha accordato, anche per l’importanza della delega che mi ha affidato”.

    Secondo De Gaetano le scelte del Governatore sulla composizione della Giunta sono andate nella direzione dell’esperienza. ”L’esecutivo – commenta il neo assessore – è composto da persone che conoscono già la macchina amministrativa e possono mettersi subito a lavorare”.

    Tra le priorità da affrontare con la sua Delega, De Gaetano individua il settore aeroportuale. ”Dobbiamo salvare gli aeroporti di Reggio e di Crotone ed evitare che siano cancellati, creando una società unica per la gestione di tutti gli aeroporti calabresi, che non sono concorrenti ma complementari”. E poi ancora il trasporto ferroviario ”soprattutto sul versante ionico” specifica De Gaetano. ”Oliverio ha già parlato con l’ad di Finmeccanica Moretti per avere dei treni più moderni in Calabria”. Ed infine, secondo il neo assessore, ”il tema delle trasversali e la grande questione del porto di gioia Tauro, che deve essere messo a sistema con il territorio”.

    Per fare tutto ciò, promette De Gaetano, ”sarà fondamentale l’interlocuzione con il Governo. Renzi ha dimostrato che vuole darci una mano – commenta – la regione farà la propria parte ma dovremo confrontarci in maniera serrata e seria con i Ministeri. E’ bene che sia chiaro a tutti. La Calabria deve essere volano di sviluppo per tutto il paese”.