• Home / CALABRIA / Nino De Gaetano, assessore alle Infrastrutture e Trasporti

    Nino De Gaetano, assessore alle Infrastrutture e Trasporti

    Antonino, detto Nino De Gaetano, era stato il grande escluso. Oliverio, nella corsa a palazzo Alemanni, lo aveva lasciato fuori dai candidati alle elezioni regionali perché non soddisfaceva il requisito delle massimo due legislature che Mario Oliverio e il Pd avevano imposto nel nome di quel “rinnovamento” tanto caro a Matteo Renzi. Grande gelo dopo la notizia sull’esclusione di De Gaetano. Oliverio però aveva lasciato intendere in una conferenza tenuta proprio a Reggio Calabria con De Gaetano ed il sindaco Giuseppe Falcomatà, che De Gaetano avrebbe avuto una lunga carriera politica come “lui che per gli stessi motivi” era stato escluso in passato ed era poi arrivato in Parlamento. Detto, fatto. La soddisfazione ed il riconoscimento a De Gaetano per il sostegno nonostante l’esclusione, garantito a Oliverio è arrivato con l’assessorato alle Infrastrutture ed ai Trasporti.

    De Gaetano è stato eletto, nelle elezioni del 2010, nella circoscrizione di Reggio Calabria per la Federazione della Sinistra, di cui ad inizio legislatura è stato capogruppo consiliare, con 8.784 preferenze. Ha aderito al gruppo “Progetto Democratico” prima, al Partito Democratico poi. Vicepresidente della I Commissione “Affari istituzionali, affari generali, riforme e decentramento” dal 27 novembre 2012,è alla II legislatura ed è il consigliere più giovane. Nelle consultazioni del 2005, nelle file di Rifondazione Comunista, ha ottenuto 2.030 preferenze. Nell’VIII legislatura, ha ricoperto ruoli diversi: Presidente della Commissione contro il fenomeno della mafia in Calabria e membro supplente per il rinnovo della Commissione per gli affari del personale; Presidente del gruppo consiliare di Rifondazione Comunista, segretario della Commissione “Riforme e decentramento” e, successivamente, assessore al Lavoro e alle politiche sociali. Nato l’11 giugno 1977 a Reggio Calabria, è sposato ed ha due figli. A 19 anni è stato eletto consigliere della circoscrizione Centro storico di Reggio. A soli 23 anni è diventato assessore al Commercio al Comune di Reggio Calabria nella Giunta Falcomatà. Nel 2002 è stato rieletto consigliere comunale e dal 1999 al 2001 è stato segretario dei giovani comunisti e componente del Comitato politico regionale di Rifondazione Comunista. La politica è la sua passione. I suoi hobby: viaggi e calcio.

    Leggi le schede degli altri assessori:

    Maria Carmela Lanzetta, assessore Cultura e Pari opportunità

    Vincenzo Ciconte, per lui vicepresidenza e assessorato

    Carlo Guccione, nuovo assessore al Lavoro e alle Politiche sociali

    Leggi anche:

    Regione – Il presidente Oliverio nomina Giunta

    Lanzetta: ‘Felice di tornare a casa, amarezza per Ministero sottovalutato’

    Ciconte: ‘Lavoreremo per i calabresi e non deludere i giovani’