• Mercato Reggina, Cardona: “Non è vero che non possiamo operare, ad aprile faremo una grande festa extra-campo”

    “Quando è cominciato il mercato invernale abbiamo a Taibi di andarci sempre con la giacca. Perchè nella tasca destra deve mettersi la classifica della Reggina. La squadra è seconda in classifica ed ha fatto un mercato estivo come quello che fanno i club seri, impostando tutta la squadra. Noi siamo arrivati a gennaio da secondi in classifica. Non è vero che la soceità non può fare mercato, noi lo facciamo sostenibiele e rispettando le regole. Se vendiamo compriamo, ma non abbiamo nessun ansia”.

    Così Marcello Cardona ha parlato di mercato nell’ambito della presentazione del responsabile del settore giovanile Geria.

    “Oggi – ha aggiunto il presidente – aprite i giornali e leggete notizie strabilianti su altre società. La nostra a viso aperto ha affrontato un debito straordinario non di una gestione precedente, ma di una serie di gestioni. Abbiamo una rosa importante, con delle punte importanti. Lo stesso Gori a Cosenza era considerato un astro nascente, poi ha avuto un problema. Poi abbiamo Santader e Galabinov. Quello che io chiedo è di guardare le cose come stanno.  Noi dobbiamo fare bene come abbiamo fatto fino ad ora. Ad aprile finisce il tempo del rapporto con il curatore per il debito, faremo una grande festa e non so quante società si possono permettere questo. Se ci sarà l’occasione sul mercato in entrata ed in uscita, ci saremo. Questa società non guarda alla stagione 23-34, ma alla stagione 33-34. Reggio Calabria si merita stabilità dopo dieci anni turbolenti, con tutto il rispetto per tutti. E noi ora stiamo lavorando sullo stadio”.