• Reggina-Benevento, cuore a metà per Campagnacci: “Giallorossi dovrebbero stare più in alto, gli amaranto mi stanno stupendo”

    “Non riesco a sbilanciarmi”. Alessio Campagnacci, alla vigilia di Reggina-Benevento, rivela di non parteggiare nè per l’una, per l’altra squadra. Ha giocato con entrambe, avendo in Campania e sullo Stretto parentesi significative della sua carriera.

    “Sono – ha dichiarato a Il Mattino – fortemente legato ad entrambe le piazze. La speranza è che si giochi una belissima partita, poi mi auguro che vinca il migliore”.

    Campagnacci, doppio ex di Reggina e Benevento

    35 anni e una carriera che prosegue nell’Eccellenza della sua Umbria. Alessio Campagnacci ha vissuto gli anni migliori della sua carriera proprio a Reggio Calabria. 83 presenze e 13 gol in tre anni, con una Serie A sfiorata per effetto dei play off persi a Novara. Quattro stagioni a Benevento, con 85 presenze e 4 gol. In amaranto è stato dal 2010 al 2013, a Benevento dal 2013 al gennaio 2017.

    “In ogni caso – ha dichiarato – sarà una sfida dura per entrambe, ci sarà una grnade atmosfera al Granillo”. “Il Benevento – ha evidenziato Campagnacci – ha certamente una rosa che dovrebbe stare in altre posizioni. Gli innumerevoli infortuni hanno inciso tanto, perché hanno tolto titolari e alternative all’allenatore: spesso in prima squadra sono dovuti adnare ragazzi della Primavera”.

    E sulla B: “Il campionato ha ritrovato blasone con squadre come Bari, Palermo, Genoa, Cagliari e Parma. Non mi aspettavo che il Frosinone potesse fare così bene, mi sta stupendo anche la Reggina. Purtroppo il Perugia sta deludendo, mi auguro si riprenda”.