• Volley Reghion, sfuma la scalata alla cima dell’Etna: la Bricocity Alus vince 3-2

    Con una formazione rimaneggiata, Genovese e compagne strappano comunque un punto importante

    La Volley Reghion non riesce a conquistare la cima dell’Etna e si ferma lungo il sentiero di Regalna. Si torna a casa con un solo punto dalla trasferta catanese in casa della Bricocity Alus, formazione che è riuscita a ribaltare l’iniziale parziale di 2-0 a favore delle reggine. Un avvio match che lasciava presagire ben altro finale, ma che ha consentito comunque di muovere la classifica e limitare i danni. Il sestetto di Cesare Pellegrino ha dovuto fare i conti con diverse assenze, costringendo il tecnico a fare di necessità virtù. Ciò nonostante, le biancoblu sono partite forti: attenzione e determinazione sono state importanti sul finire primo set, conquistato col punteggio di 23-25. Anche nel secondo gioco, la formazione dello Stretto è riuscita a controllare l’avversaria di giornata, costringendola ad arrendersi 20-25. Nel terzo set, però, la musica inizia a cambiare. Le padrone di casa riordinano le idee e sfruttano al meglio le difficoltà di organico delle ospiti, accorciando le distanze grazie al 25-18. A questo punto, la Bricocity inizia a crederci e vince anche nel quarto parziale (25-20). Il tie-break è decisivo, ma la Volley Reghion non riesce a replicare il gioco visto in avvio match. Il 15-8 regala la vittoria alle siciliane, la Reghion conquista il suo settimo punto in campionato per quella che è la decima posizione in classifica, con due lunghezze di vantaggio sulla zona retrocessione.