• Home / Sport / Reggina / Reggina, Inzaghi: “Ricordiamoci da dove siamo partiti. Ho visto le immagini dei tifosi in trasferta…”

    Reggina, Inzaghi: “Ricordiamoci da dove siamo partiti. Ho visto le immagini dei tifosi in trasferta…”

    Domenica 14 agosto, ore 20.45. Fine dell’estate calcistica per la Reggina e i suoi tifosi. Filippo Inzaghi in previsione del match di Ferrara con la Spal ha parlato in conferenza stampa e lo ha fatto esprimendo concetti anche di una certa rilevanza.

    Per gli amaranto, partiti in ritardo,  per le note vicende societarie ci sarà da colmare il gap con squadre che, in avvio di stagione, potranno contare su un livello di preparazione fisica più avanzato.  “L’importante – ha precisato Filippo Inzaghi –  è sapere da dove siamo partiti, pensare che Reggio c’è, se pensiamo a dove eravamo un mese fa. Poi sappiamo che il percorso sarà lunghissimo, la pazienza l’ho avuta io e la dobbiamo avere tutti. La squadra sta compensando con l’impegno quotidiano”.

    Santander farà parte dei convocati anche se non è al massimo. Non Obi, mentre è davalutare Camporese e se arriveranno i documenti per Di Chiara, non ancora ufficializzato. “Penso – ha rivelato il tecnico – che dovranno preoccuparsi tutti di giocare contro questa Reggina”.

    Il tecnico ha annunciato che arriverà un rinforzo a centrocampo un mercato che non è ancora finito. “All’inizio – ha rivelato – non voleva venire nessuno, ora vogliono venire tutti. Si sentono con i loro ex compagni e gli spiegano cosa troverebbero qui. Chi non vuole venir non sarà aspettato”.

    E poi una rivelazione: “Ho guardato le  immagini dei tifosi della Reggina in trasferta, abbiamo bisogno di loro sia dentro che fuori casa“.