• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – A breve bonifica dei torrenti Castace e Fiumarella

    Catanzaro – A breve bonifica dei torrenti Castace e Fiumarella

    “Come già preannunciato nelle scorse settimane, l’amministrazione comunale è pronta a procedere al riappalto degli interventi di bonifica degli alvei dei torrenti Castace e Fiumarella, dopo aver completato tutta la parte tecnica con l’adeguamento dei progetti al prezziario 2022. L’attenzione del settore è costante e mirata a far partire le opere in tempi brevissimi, con l’obiettivo di prevenire e scongiurare ogni pericolo derivante dalle piogge”. Lo afferma l’assessore ai lavori pubblici, Raffaele Scalise.

    “Se l’impegno dell’amministrazione Fiorita non viene meno, è altrettanto importante evidenziare che, per poter garantire una messa in sicurezza permanente ed efficace dei torrenti, è necessario ribadire che la competenza sulla manutenzione straordinaria in questo ambito è in capo alla Regione Calabria. La situazione degli alvei dei torrenti è così complessa, con problematiche molto datate nel tempo, che diventa indispensabile poter disporre di ulteriori e più ingenti fondi nell’ambito degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico. Auspichiamo, dunque, che su questo tema si registri un’adeguata sensibilità così da consentire una programmazione puntuale ed efficiente di tutti i lavori necessari”.

    L’assessore Scalise ha, inoltre, ricordato gli impegni già calendarizzati per la pulizia di canaloni e caditoie su tutto il territorio comunale: “Sebbene con risorse sempre più ridotte, dopo Ferragosto inizieranno gli interventi periodici a partire dalle zone più esposte a rischio come Sala, Santa Maria e Lido per garantire le migliori condizioni di sicurezza delle strade in merito al deflusso delle acque. Su questo fronte, urge ribadirlo, è fondamentale la collaborazione e il senso civico dei cittadini, perché troppo spesso, lungo i canaloni, si registrano cumuli di rifiuti e ingombranti abbandonati, di ogni genere, che rischiano di ostruire il passaggio delle acque. E’ dovere di tutta la comunità fare la propria parte per salvaguardare la sicurezza, il decoro e l’ambiente”.