• Home / Sport / Reggina / Reggina: 25.000 contro 500, ancora “brucia” (VIDEO)

    Reggina: 25.000 contro 500, ancora “brucia” (VIDEO)

    Ci sono voluti dieci anni perché quella ferita si rimarginasse.  Quel 13 giugno 1999 fu una sorta di liberazione per Reggio Calabria, che due lustri prima, aveva conosciuto la delusione di perdere uno spareggio per la Serie A, poi arrivata al Delle Alpi.

    Nel 1989 fu la Cremonese a regalare alla storia amaranto forse la delusione più cocente della sua storia. Probabilmente più del gol di Cossato che gelò il Granillo o del tiro della vita di Rigoni a Novara.  La sfida con la Cremonese si concluse ai rigori e quel “Se Lombardo segna, la Cremonese è in Serie A” di Rocco Musolino in radiocronaca che è diventato storia.

    Il gol e il gelo. Sì, perché all’Adriatico di Pescara nello spareggio in gara secca c’erano 25.000 tifosi della Reggina e 500 sostenitori della Cremonese che, in mezzo a quella marea amaranto, neanche si sentivano.

    E una storia che brucia a chi c’era, a chi aveva quindici, venti o trent’anni all’epoca. Brucia persino a chi l’ha studiata, a chi ne ha sentito i racconti e non l’ha vissuta in prima persona. Cremonese-Reggina per chissà quanto tempo sarà una partita che sarà ricordata su quel ricordo Sabato la sfida torna e c’è una sola squadra che oggi è concretamente in lotta per la serie A: