• Home / Sport / Volley: la Tonno Callipo scalda i motori in vista del match con Civitanova

    Volley: la Tonno Callipo scalda i motori in vista del match con Civitanova

    Una vittoria tonificante quella di domenica scorsa ottenuta tra le mura amiche del PalaMaiata dalla Tonno Callipo che, finalmente, dopo quattro stop consecutivi, ha potuto riassaporare il dolce gusto dei tre punti. Lo ha fatto contro un avversario, la Consar Ravenna, che pur essendo fanalino di coda della classifica, non ha lesinato forze ed impegno seppur con alcuni limiti. Seppur sul piano tecnico la differenza era palpabile, la Callipo è stata abile a superare un certo blocco sul piano mentale, derivante dalle scorie accumulate nell’ultimo periodo opaco quanto a risultati. Così è servito quell’approccio feroce spesso ammirato durante la gestione-Baldovin della scorsa stagione, unito alla necessaria concentrazione su ogni pallone. Oltre ad alcune variazioni tecniche proprio da parte del coach bellunese. Ad iniziare dallo schieramento iniziale delle novità Gargiulo e Basic. Il centrale campano ha mostrato sensibili segnali di progressiva crescita, sia a livello tecnico che sul piano degli schemi voluti da Baldovin, che ormai conosce bene vista la positiva esperienza dello scorso anno al debutto in Superlega.

    Dal canto suo Basic, chiamato per la prima volta nel sestetto iniziale, ha totalizzato alla fine 13 punti realizzati, un muro, 67% in attacco e 31% di ricezione positiva. Non c’è che dire, davvero un ottimo esordio per il nazionale francese che, dopo il triennio a Milano, vuol confermarsi nella sua prima stagione alla Tonno Callipo.

    Nel complesso una vittoria che fa il paio con quella dell’esordio a Taranto e che rilancia le ambizioni della squadra giallorossa. È stato già evidenziato come questa stagione la Callipo abbia, ancor di più dell’anno scorso, operato un profondo rinnovamento del roster. Ben dieci nuovi elementi, a fronte dei soli tre riconfermati, necessitano del naturale tempo necessario per la giusta amalgama e conoscenza sul campo. Solo il costante lavoro in palestra aumenterà l’intesa tra i reparti, oltre a quella alchimia che Baldovin ed il suo staff hanno saputo creare nella passata stagione, in un gruppo che allora presentava otto elementi nuovi.

    Menzione particolare merita il giapponese Yuji Nishida, autore di altri 16 punti che portano il suo score complessivo a 101 punti in virtù del quale occupa la sesta posizione nella classifica generale dei bomber. Ottima anche quella relativa agli ace siglati: con ben 14 totali nelle sei gare finora disputate vien fuori una media di 2,3 a partita. In classifica, prima di lui, Lucarelli primo con 18 e Grozer con 17. Di rilievo per la Callipo anche il dato relativo al miglior attacco di giornata: i giallorossi hanno fatto registrare una percentuale del 57,5%.

    Ritornando allo schiacciatore Luka Basic, ecco il suo pensiero sul ritorno ai tre punti di domenica scorsa. “Contro Ravenna – spiega il francese – è arrivata una vittoria molto importante dopo quattro sconfitte consecutive. Era fondamentale vincere e portare a casa dei punti: non saprei se ci è servito per sbloccarci o darci sicurezza. Credo che bisogna essere obiettivi: dopo le quattro sconfitte non eravamo i più scarsi  e ora che abbiamo vinto non siamo diventati i campioni del mondo. Piuttosto siamo tutti consapevoli che possiamo fare anche molto meglio e soprattutto giocare con più continuità. Concentriamoci sulla nostra qualità del gioco. Poi è vero che vincere aiuta a vincere e dà grinta e carica”. Soddisfatto Basic anche a livello personale: “Per quanto riguarda la mia prima partita da titolare credo di aver fatto quello che spetta fare in questi casi. Penso che tutti in una squadra devono essere pronti quando vengono chiamati in causa, quindi sono soprattutto contento della vittoria finale. Ognuno di noi sarà importante per il prosieguo del campionato e per la nostra stagione”. L’ex posto-4 di Milano cerca di individuare anche i motivi del periodo opaco attraversato. “Nelle quattro sconfitte consecutive penso ci sia mancata soprattutto continuità nel gioco, perché la maggior parte dei set li abbiamo persi ai vantaggi, avevamo la possibilità di chiudere a nostro favore ma ci sono stati cali del livello di gioco. Ed in questo campionato un errore del genere si paga”. Sul delicato impegno di domenica prossima, Basic lancia il monito: “Contro la Lube sarà una gara difficile, hanno tanti campioni. Sarà un buon test per noi perché di fronte avremo una squadra che non perdona alcun errore seppure piccolo. Per noi sarà importante valutare il percorso di crescita contro una squadra di questo alto livello e come possiamo giocarcela. Contiamo tanto sul nostro pubblico: è un piacere giocare davanti ai tifosi ammirati domenica scorsa, che ci trasmettono tanta grinta e non mollano mai. Tutto ciò ci dà grande carica e vogliamo fare bene anche per loro”.

    RIPRESA IN PALESTRA. La squadra dopo il riposo di lunedì 15 novembre, ha ripreso nella mattinata di ieri a lavorare in sala pesi e a ha proseguito anche nel pomeriggio con una seduta di tecnica. Doppio lavoro anche oggi e venerdì. Giovedì invece solo seduta pomeridiana di tecnica sempre al PalaValentia. Si arriva dunque al lavoro tecnico mattutino di sabato al PalaMaiata, dove domenica mattina è prevista la rifinitura, per lasciare poi spazio al match interno di domenica 21 novembre (ore 15.30) contro la Lube Civitanova dell’ex coach giallorosso Chicco Blengini e tra le cui fila militano altri due ex Callipo, Daniele Sottile e Enrico Diamantini. La formazione marchigiana arriverà in Calabria dopo la gara interna di giovedì con Taranto anticipata per consentire ai cucinieri di avere poi più giorni a dicembre per preparare il Mondiale per Club.

    IL CALENDARIO. Mercoledì 24 novembre Saitta e compagni saranno impegnati a Verona per il secondo turno infrasettimanale della stagione e sabato 27 in casa contro Monza nell’anticipo televisivo della nona giornata. Poi la trasferta in casa di Perugia il 5 dicembre per godere del turno di riposo mercoledì 8 dicembre.