• Home / Sport / Reggina / Reggina, Tumminello: “Ho chiesto all’Atalanta di venire a Reggio, la piazza mi ha sempre affascinato”

    Reggina, Tumminello: “Ho chiesto all’Atalanta di venire a Reggio, la piazza mi ha sempre affascinato”

    “Sono entrato in minuti importanti della gara. Eravamo sopra 1-0 e bisognava restare concentrati per dare una mano alla squadra. Portare il derby a casa è stata una cosa bellissima dopo tanti anni”.

    Ai microfoni di Reggina Tv è intervenuto l’attaccante della Reggina Marco Tumminello.  Grande talento da giovane, frenato da due operazioni alle ginocchia che hanno tarpato le ali  ad un bomber che da giovane prometteva di diventare un calciatore di livello nazionale.

    “A Reggio – ha dichiarato – sono sereno. Ho il sorriso tutti i giorni nel venire al campo. Sto facendo ogni giorno un programma in palestra per via degli infortuni che mi hanno penalizzato in questi anni  Con il mister abbiamo un rapporto normale da giocatore ad allenatore, io ho pensato a farmi trovare pronto come accaduto a Cosenza. Aglietti mi dice tutti i giorni di mirare la porta che poi il gol arriva. Lui, essendo stato attaccante, prova a darmi una mano”.

    Inevitabile il passaggio sulla sua lunga trafila nel settore giovanile romanista. “Sono stati – ha detto -sette anni bellissimi, dai giovanissimi nazionali alla prima squadra con esordio a 17 anni. È stata una cosa bellissima, esordire con quei campioni è stato un sogno.  Ora penso alla Reggina. Siamo forti, completi in tutti i reparti.  Il gruppo è unito, ha valori importanti, chi entra e chi gioca siamo allo stesso livello”.

    Recentemente Tumminello è passato all’Atalanta: “Con l’Atalanta ho parlato poco, appena mi sono messo in contatto con la Reggina ho chiesto di accelerare la trattativa. Era una piazza che conoscevo già da piccolino. I nostri tifosi sono bellissimi, spero che con la Cremonese vengano in tan ti”