• Home / Sport / Reggina / Reggina, Bellomo: “Siamo arrabbiati, arriviamo a 50 punti e poi vediamo tutto il resto”

    Reggina, Bellomo: “Siamo arrabbiati, arriviamo a 50 punti e poi vediamo tutto il resto”

    La Reggina non si lecca le ferite dopo il ko con il Cittadella. “Perdere una partita – ha detto Nicola Bellomo ai microfoni di Buongiorno Reggina –   fa parte di un percorso. Non si possono vincere tutte le partite. Abbiamo trovato un avversario che negli ultimi tre anni ha sempre fatto i play off e sapevamo delle difficoltà che avremmo incontrato.  Giocano un calcio un po’ sporco fatto di seconde palle ,si conoscono  e per noi sarebbe stata difficile.  Sono una squadra rognosa. pressano sempre e poi hanno trovato subito il gol che gli ha permesso di mettere la gara nel verso che avrebbero voluto.  Potevamo giocare anche un altro tempo e non avremmo segnato  perchè il portiere parava tutto. Adesso ci rimbocchiamo le maniche”.

    Venerdì sera si gioca a Cosenza. “Farebbe molto piacere – ha dichiarato il centrocampista barese – vincere il derby come già accaduto a Catanzaro. Siamo incazzati perché devi esserlo dopo che non fai risultato, devi essere arrabbiato nel modo giusto. Dobbiamo essere bravi a reagire, anche perché quando si vince non bisogna esaltarsi. Dalla prima all’ultima dei play out ballano pochissimi punti. Bisogna avere equilibrio”.

    E sulla posizione di terzino destro e sugli obiettivi: “Io gioco dove mi mette il mister. Darò sempre il massimo e proverò fare del mio meglio. Mi piace tenere il profilo basso, perché ci saranno momenti belli e brutti.  Il campionato di B non è la Serie C. Vinci due o tre partite e sei su, ne perdi due o tre e ti ritrovi dove non vorresti. Bisogna prima arrivare prima a 50 punti, perchè è capitato che chi dovesse vincere il campionato si sia trovato a lottare per non retrocedere. Dichiarare altri obiettivi prima non serve a niente”.