• Home / RUBRICHE / Storie / Reggina, Lillo Foti: “Siamo stati trattati da banditi”

    Reggina, Lillo Foti: “Siamo stati trattati da banditi”

    fotiIntervenuto in diretta su TeleReggio, il presidente della Reggina, Lillo Foti, ha espresso tutta la sua rabbia e amarezza per i torti arbitrali che la sua squadra sta subendo dall'inizio del campionato: "La Reggina è stata giudicata per sentito dire, siamo stati trattati da banditi. Ci hanno messo sotto i riflettori, indicandoci come una società colpevole.


     La Reggina ha sempre parlato con i fatti, dimostrando che tali supposizioni sono false. Si pensa che la Reggina sia stata agevolata in passato, per cui nessuno si scandalizza se c'è un'ingiustizia ai nostri danni". Grandi squadre come il Milan hanno paventato l'ipotesi di un complotto ai loro danni, sebbene la situazione della Reggina sia altrettanto grave il presidente Foti non fa del vittimismo: "Non penso che ci sia alcun disegno o complotto ai danni della Reggina, credo sia un comportamento inconscio. Più che altro mi stupisce che qualcuno si meravigli solo ora, dato che in sette anni di serie A ce ne sono stati tanti di torti". Inevitabile la domanda sul futuro, dato che la prossima tappa è fondamentale e si chiama Arbitrato: "Dà fastidio, allo stato attuale, non conoscere la data dell'Arbitrato, sembra quasi che si siano dimenticati della Reggina. Valuterò comunque ciò che arriverà dalla Giustizia Sportiva, anche se sono rimasto profondamente deluso dal comportamento della Corte Federale". Foti torna poi sulla partita di sabato: "E' stata una grande prestazione come tutte quelle di queste prime dieci giornate. La Reggina sta battendo le riserve mentali che un po' tutti avevano a inizio campionato". Nell'intervallo del match del Granillo, una lunga interruzione per lancio di fumogeni ha messo a rischio la gara, costando alla società una multa salata: "Sono dispiaciuto dell'atteggiamento della curva e sono anche sorpreso perchè di solito non adotta questo tipo di comportamenti". In conclusione si ritorna sul tema dei torti subiti da parte della Reggina: "La presenza di piccole squadre come Chievo, Empoli, Ascoli, Reggina non è gradita da tutti perchè sono delle piccole squadre con una cassa di risonanza molto limitata".