• Home / RUBRICHE / Storie / “Ndrangheta assumici tu!”

    “Ndrangheta assumici tu!”

    lavoratoriCirca 300 lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità, assunti in vari dipartimenti della Regione Calabria, da lunedì occupano la sede dell'assessorato regionale al Lavoro e Forestazione, a Catanzaro, per protestare contro la loro mancata stabilizzazione. I lavoratori (in tutto 352) hanno annunciato che inizieranno lo sciopero della fame fin quando la Regione non risolverà positivamente la loro situazione. Chiedono un incontro con il Presidente della giunta regionale, Agazio Loiero, che finora non c'è stato.


    Intanto, hanno presentato un esposto alla Procura di Catanzaro "nei confronti della Giunta regionale per le deliberazioni effettuate e regolarmente pubblicate sul Bollettino ufficiale della Regione che non hanno mai trovato attuazione"; atti, cioè, che prevedevano una loro graduale stabilizzazione. Una nota della Cisl afferma: "Oggi tali lavoratori, laureati e diplomati, ormai ultraquarantenni, sono certi che l'attuale governo regionale abbia l'intenzione di assumere, appena varata la finanziaria solo i loro amici e parenti camuffati da precari". I precari hanno affisso un manifesto di protesta estrema sul cancello esterno dell'assessorato: "'Ndrangheta SOS- assumici tu". (APCOM)