• Home / RUBRICHE / Storie / Borse di studio “Demetrio Mauro”, decima edizione

    Borse di studio “Demetrio Mauro”, decima edizione

    mauro_004"La vostra ricchezza è quella che si ha nella banca della tenacia, quella che si gioca e si vince nella borsa dei propositi, là dove gli uomini non si misurano per i conti di cui dispongono, ma per le iniziative che sanno intraprendere".

    Una frase pronunciata da Demetrio Mauro ai propri figli ed oggi diventata un vero e proprio punto di riferimento – ben più che uno slogan- per la Caffè Mauro, uno dei fiori all'occhiello dell'economia calabrese.

    Dieci anni fa Demetrio Mauro, il fondatore dell'azienda, lasciava questa vita regalando un'eredità di insegnamenti – oltre che di affetti- a figli e nipoti che proseguivano nel percorso intrapreso.

    Quei valori, esattamente da dieci anni, si riverberano ogni anno nelle borse di studio "Demetrio Mauro" che quest'anno hanno visto tra i premiati Maurizio Caruso per l'Università degli studi di Reggio Calabria, Claudia Giarraffa per l'Università per stranieri di Reggio Calabria, Anna Pometti, Domenico Albano e Vincenzo Marino per l'Università di Cosenza, Alessandro Brancatelli e Paolo Chirico per l'Università di Catanzaro.

    Inoltre sono state confermate le borse di studio agli ex borsisti: Alessandra Cutrì, Francesco Crocè ed Ibtissame El Gosairi dell'Università per stranieri, Antonia Liconti dell'Accademia di Belle Arti, Emanuela Meduri dell'Università di Cosenza, Annunziata Scudiero, Elisabetta Dragone, Giuseppina Ferraro, Maria Grazia Procopio, Pamela Malfarà e Valentina Camposanto dell'Università di Catanzaro.

    Patrocinatore dell'iniziativa il Comune di Reggio Calabria che ha messo a disposizione 6 delle 18 borse in palio