• Home / RUBRICHE / Reggio nei secoli - di Daniele Castrizio / Archeo: Zeus. Guarda il video

    Archeo: Zeus. Guarda il video

    elmetto1.jpg
    Nuovo appuntamento con la rubrica Archeo. Questo sabato, il prof. Daniele Castrizio, ci guida attraverso il secondo capitolo della “Trilogia di Porticello”….
    Chairete.

    Secondo capitolo della “Trilogia di Porticello”. Questa volta ci occupiamo della cosiddetta Testa di Basilea, che prende il nome dal Museo Svizzero presso il quale è stata rinvenuta dalla magistratura reggina, dopo che gli scopritori erano riusciti a farla uscire dal territorio nazionale.

    È stato proprio a proposito di questa testa di bronzo, realizzata nel V sec. a.C., che un funzionario della Soprintendenza Archeologica disse la celebre frase ad una giornalista de La Repubblica: “dopo accurati ed approfonditi studi si può dire che non si può dire niente”.

    Provando a superare l’epochè pirroniana (se non sapete cos’è, informatevi: c’è Wikipedìa!), tipica della “Generazione 285”, tenteremo di dimostrare due cose: che la nostra testa è una testa di Zeus Liberatore; che era una statua reggina, distrutta dalla follia di Dionisio il Vecchio dopo la caduta della nostra città nel 387 a.C.

    Scrivetemi cosa ne pensate al mio indirizzo danielecastrizio@gmail.com, oppure presso il mio blog: http.reggioneisecoli.blogspot.com

    Eu prattein.

    Guarda il video