• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / “Gli insegnanti del sud sono da ammirare”

    “Gli insegnanti del sud sono da ammirare”

    Riceviamo e pubblichiamo:

    Caro Direttore,
    ma chi si crede di essere il Ministro Gelmini?! Come si permette a dire che gli insegnanti del Sud hanno bisogno di corsi intensivi?? E perch訠mai le scuole del Sud abbasserebbero il livello medio della scuola italiana??? Ma stiamo scherzando?? A parte il fatto che i docenti che insegnano al Centro-Nord provengono in gran numero dal Meridione! E poi non mi sembra proprio che al Nord ci siano delle grandi menti. E’ proprio il contrario. I ragazzi hanno delle lacune impressionanti, sono poco svegli e non hanno elasticità  mentale. Oddio, questa ce l’hanno .. ma per altre cose, di sicuro non per la scuola.
    Ovviamente non voglio far di tutta l’erba un fascio! Ma la Gelmini è stata davvero fastidiosa. Non sopporto che abbia offeso i tanti insegnanti del Sud che sanno davvero svolgere il proprio “mestiere”. Ci saranno anche quelli meno bravi e preparati, ma è¨un problema che riguarda tutta l’Italia e tutti i settori. Anzi, sono da ammirare per il solo fatto che si ritrovano a lavorare in contesti retrogradi, incapaci di soddisfare le esigenze di cui comunque – chi è¨ nel mondo della scuola – necessità . Cosa fondamentale: chi è¨ bravo e ha voglia di imparare lo fa ovunque, anche con un insegnante non all’altezza!

    Francesca Meduri