• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Parlando di ambulanti sul Lungomare

    Parlando di ambulanti sul Lungomare

    Nelle ultime settimane si è avvertita la presenza massiccia e invadente dei venditori ambulanti sul Lungomare di Reggio Calabria. A dir poco scomodo l’assalto dei venditori ambulanti sulla principale Via di passeggio per turisti e non che si riflette sulle magnifiche acque dello stretto. Il tutto avviene violando le norme sull’abusivismo commerciale (che da tempo esistono ). Ci si sente come “braccati”, si sistemano in un spazio contiguo e frontale all’altro per proporre ogni tipo di

    mercanzia, dal semplice gioco al sofisticato personal computer improvvisando veri e propri mercatini. Questa situazione sta creando enormi problemi non solo ai turisti che affollano il Lungomare, ma anche ai gestori degli esercizi commerciali. Ai già menzionati, si deve aggiungere una piccolissima percentuale di potenziali soggetti che, potrebbero, se confusi dall’alcool o da

    sostanze stupefacenti, innescare pericolose “situazioni”. Posto che, le preposte istituzioni controllano costantemente il lungomare, gioverebbe predisporre un rassicurante piano precauzionale confacente, in salvaguardia del tranquillo passeggio sul lungomare. Fiducioso che i destinatari di questa mia adotteranno quanto di Loro competenza, l’occasione mi è gradita per inviare Distinti Saluti.

    Reggio Calabria, 04/08/2008

     

                                Giuseppe Daniele Canale