• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Beni confiscati: qualche precisazione

    Beni confiscati: qualche precisazione

    Riceviamo e pubblichiamo:

    Ho letto un articolo a firma Claudio Cordova dal titolo “L’inchiesta sulle finte confische impone la ricerca di nuove armi” e appare opportuno precisare quanto segue:

    Il comune di Maropati non è stato sciolto per mafia bensì a seguito dell’approvazione di una mozione di sfiducia al Sindaco votata dalla maggioranza dei Consiglieri comunali. L’assegnazione dei beni confiscati è stata effettuata dall’amministrazione Eugenio Gallizzi (in carica all’atto dell’assegnazione) e non dal Commissario Prefettizio subentrato dopo lo scioglimento.
    Ho qualche dubbio anche sullo scioglimento per mafia del comune di Fiumara.
    Data la delicatezza dell’argomento trattato consiglierei di scrivere con maggiore prudenza.
     
    Cordiali saluti.
     
    Fiorenzo Silvestro
     
    Maropati