Home / In evidenza / Una pagina di buona sanità calabrese: finita l’emigrazione ‘dermatologica’

Una pagina di buona sanità calabrese: finita l’emigrazione ‘dermatologica’

La dermatologia in Calabria ha fatto passi da gigante negli ultimi dieci anni, a conferma che, facendo rete, si è automaticamente elevata la qualità dei dermatologi che operano sia pubblicamente che privatamente e, per questa ragione, si può affermare che l’emigrazione dei pazienti per problemi dermatologici è terminata.

E’ quanto è emerso dal V Convegno “Dermatologia senza confini” – presieduto dal dott. Giancarlo Valenti, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Dermatologia dell’Ospedale Pugliese-Ciaccio – che quest’anno ha assunto il sottotitolo “Dermato-Calabria”.

Siamo molto soddisfatti – ha affermato il dott. Valenti – perché abbiamo riunito le eccellenze in campo dermatologico di origini calabresi e operanti in Calabria ma anche molto presenti e apprezzate su tutto il territorio nazionale. Il nostro lavoro è stato premiato perché tutti i temi trattati hanno suscitato grandissimo interesse con un numero elevato di presenze. Abbiamo proseguito il percorso, tracciato negli anni, di avviare un confronto tra gli specialisti sugli sviluppi terapeutici e sulle innovazioni tecnologiche relative alle più importanti patologie in ambito dermatologico.”

Il convegno svoltosi al Best Western Perla del Porto – ha proseguito Valenti – si è confermato un appuntamento di alto spessore scientifico. Si è puntualizzata, ad esempio, con la presenza della dott.ssa Rosanna Mirabelli, direttore dell’Oncologia dell’ospedale “Pugliese-Ciaccio”, l’esperienza positiva per il melanoma le cui innovazioni, dal punto di vista terapeutico, permettono di migliorare la salute del paziente se non di salvarne la vita; senza dimenticare l’importanza della diagnosi precoce. E poi, il prof. Antonio Costanzo e il prof. Riccardo Borroni, rispettivamente docente ordinario e associato all’Humanitas di Milano, hanno relazionato sulla psoriasi e dermatite atopica, anticipando tutte le prossime novità della terapia biologica già in atto da alcuni anni.”

Nelle due giornate di lavori si sono susseguite diverse sessioni incentrate su “Dermatologia Allergologica e Autoimmunitaria”, “Innovazione tecnologica in dermatologia”, con una sezione speciale dedicata ai giovani dermatologi.

All’inaugurazione è intervenuto il direttore generale della A.O. “Pugliese-Ciaccio” che ha sottolineato l’impellente necessità di creare una rete ospedaliera e territoriale e che iniziative importanti, come il convegno di dermatologia del dott. Valenti, siano un incentivo per agire in tale direzione.

Tra i prestigiosi relatori, presente anche il dott. Antonio Cristaudo, gia presidente Adoi e responsabile della Dermatologia Allergologica dell’Istituto San Gallicano di Roma, che ha evidenziato “l’elevato livello del programma scientifico proposto per il convegno e la numerosa presenza registrata, a conferma della sensibilità dei dermatologi calabresi a voler approfondire maggiormente le proprie conoscenze, per essere sempre più vicini alle esigenze dei pazienti”.

La Segreteria Organizzativa del Convegno è stata gestita dalla Present&Future.

Leggi qui!

Bruciata l’isola ecologica di Lorica

Una nuova barbara azione di vandalismo si è registrata nella notte scorsa sul territorio di …