• Home / INCHIESTE / Diga sul Menta / Scopelliti, la diga, e lo sgarbo di Loiero

    Scopelliti, la diga, e lo sgarbo di Loiero

    scopellitiPresentarsi a un incontro senza essere invitati è un gesto di grande maleducazione, ma non invitare chi dovrebbe esserci di diritto è ancora più grave, se possibile. In buona sostanza è questo il pensiero espresso ieri, nel corso di un approfondimento andato in onda sull’emittente TeleReggio, dal Sindaco della città, Giuseppe Scopelliti. Il primo cittadino, intervenuto insieme all’ex ministro Maurizio Gasparri, si riferisce alla conferenza stampa indetta dal presidente della regione Calabria, Agazio Loiero, in cui sono stati illustrati i tempi e i modi per terminare, finalmente, i lavori della diga sul Menta che porterà acqua potabile in abbondanza nelle case dei reggini: “Non invitare il Sindaco della città – ha affermato Scopelliti – è un atto molto grave, reso ancora più inaccettabile dal fatto che, fino a poche settimane fa, il Sindaco occupava anche la carica di commissario straordinario per l’emergenza idrica”. Insomma, un gesto molto sgarbato dal punto di vista istituzionale quello del Governatore che, secondo Scopelliti “trascura volontariamente il grande merito dell’ex viceministro dell’Ambiente, Francesco Nucara, che ha fortemente voluto la realizzazione della diga e al quale tutti dovranno dire grazie, quando i lavori saranno ultimati”.