• Home / In evidenza / Il Consiglio dei Ministri scioglie il Consiglio comunale di Soriano per infiltrazioni mafiose

    Il Consiglio dei Ministri scioglie il Consiglio comunale di Soriano per infiltrazioni mafiose

    «Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, in considerazione dei pressanti condizionamenti della criminalità organizzata, che compromettono il buon andamento e l’imparzialità dell’attività comunale, a norma dell’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, numero 267,

     

    ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Soriano Calabro (Vibo Valentia) e l’affidamento, per un periodo di 18 mesi, della gestione del Comune a una commissione straordinaria». Lo riporta la nota ufficiale di Palazzo Chigi diffusa al termine dell’odierno Consiglio dei ministri.