• Home / CITTA / Vibo Valentia / Alitalia: Stillitani preoccupato per futuro scalo di Lamezia Terme

    Alitalia: Stillitani preoccupato per futuro scalo di Lamezia Terme

    ”Non avevamo dubbi sul fatto che con la nascita di Cai in Italia si sarebbe instaurato il monopolio nel settore del trasporto aereo. Con l’operativita’ della nuova compagnia area che incorporera’ la vecchia Alitalia e l’Airone di fatto il trasporto aereo sara’ nella mani di un solo operatore e questo finira’ per penalizzare realta’ aeroportuali che non rientrano certamente negli interessi economici del nuovo soggetto che guarda ai grandi mercati del Nord”. Lo afferma in una dichiarazione il vicepresidente del consiglio regionale della Calabria, Francescantonio Stillitani, preoccupato per le sorti dello scalo di Lamezia Terme. Il rischio, dice Stillitani, e’ che il taglio dei voli ”provochera’ oltre alla esasperazione dei cittadini, anche quella degli operatori economici in quanto i danni saranno notevoli per tutto il sistema economico e produttivo e per quanti utilizzano il trasporto aereo per le proprie attivita”’. ”La Calabria -aggiunge- non ha bisogno di tagli dei voli, ma al contrario di servizi e infastrutture piu’ efficienti anche nel trasporto aereo, per favorirne lo sviluppo”. Il vicepresidente del consiglio regionale si rivolge al ministro dei Trasporti Altero Matteoli perche’ ”intervenga nel rimuovere la gravissima penalizzazione della scalo di Lamezia Terme, con la cancellazione dei voli” e suggerisce l’apertura ad altre compagnie aeree che possano collegare lo scalo di Lamezia Terme con altri aeroporti italiani. (Adnkronos)