• Reggio Calabria – Servizio idrico, Barreca: “Più di 8 mln per rifunzionalizzare pozzi, serbatoi e impianti elettrici”

    di Grazia Candido –  “La città continua ad avere delle criticità idriche non indifferenti a causa anche di condotte vetuste e fragili ma, quotidianamente, lavoriamo per garantire un servizio efficiente e continuo alla nostra comunità”.

    Così il consigliere comunale delegato al servizio idrico Francesco Barreca, nominato ieri anche vice presidente della Commissione Attività Produttive (incarico precedentemente affidato alla dimissionaria Nancy Iachino), parla dell’attuale situazione idrica della città soffermandosi sullo status delle condutture cittadine senza nascondere il suo ottimismo per l’estate in arrivo.
    “Rispetto a qualche settimana fa, la situazione è migliorata perché la diga del Menta è cresciuta e questo ci mette a riparo da un’estate tragica – afferma il delegato all’idrico -. Le periferie da Nord a Sud e il centro cittadino hanno un flusso idrico costante anche se in alcune zone, ad un certo orario della sera, l’acqua viene meno. Per risolvere questo gap, stiamo lavorando per implementare la quantità del prezioso liquido sistemando il serbatoio del Lazzaretto, circa 3 mila metri cubi di acqua e altri serbatoi sono in corso di efficientamento: i due di Gallina, uno a Mortara e uno a Molorquio. Grazie a questi serbatoi, i cittadini avranno benefici sia in termini di qualità che di quantità. Insieme a Sorical (Società Risorse Idriche Calabresi) e Arrical (Autorità Rifiuti e Risorse Idriche della Calabria) dobbiamo costruire un percorso per migliorare tutta la distribuzione idrica della città e delle periferie. A  breve, sarà attivo un ulteriore pozzo ad Arghillà e altri due per la zona di Pellaro. In arrivo anche, due autobotti che serviranno tutto il territorio”.
    Il consigliere comunale nel ringraziare “per il lavoro certosino tutto l’ufficio idrico e l’architetto Macrì”, ci tiene a ricordare “i continui controlli con task force composte da uomini e donne della Polizia, Vigili urbani e Carabinieri impegnati sul territorio per cogliere in fragranza i furbetti dell’acqua che abusano impropriamente del servizio idrico comunale”.
    “I controlli non riguardano solo giardini e aree industriali ma anche, utenze domestiche – precisa il consigliere Barreca -. Grazie al lavoro certosino della Hermes, molte persone debitamente sanzionate per mancanza di contratto, si sono messe in regola. Il Comune sta investendo ingenti risorse economiche: circa 8 milioni e mezzo saranno impiegati per la rifunzionalizzazione di pozzi, serbatoi e impianti elettrici. Quest’ultima operazione mette a riparo la funzionalità dei pozzi e, quindi, delle pompe che, precedentemente, a causa di continui sbalzi elettrici venivano danneggiate. Ma queste non sono le uniche mosse dell’Amministrazione comunale per placare la sete d’acqua. Saranno costruite nuove condotte e attiveremo i serbatoi di Mortara stabilizzando tutto il triangolo Sud (San Leo, San Gregorio, Mortara) e potenziando la zona di Pellaro”.
    Fresco di nomina di vice presidente della Commissione Attività Produttive, Barreca non ha dubbi: “E’ un incarico che mi gratifica e dimostra che il lavoro portato avanti sino ad oggi, sta dando i suoi frutti. Non so se sono l’uomo giusto per questo incarico, ma una cosa è certa: bisogna lavorare senza sosta per affrontare la mole di problemi che ha la città”.