• Home / CITTA / Reggio Calabria / Platì, consegnati lavori urgenti per messa in sicurezza viabilità SP79

    Platì, consegnati lavori urgenti per messa in sicurezza viabilità SP79

    Stamattina è stata fatta formale consegna dei lavori denominati “Lavori urgenti per il ripristino e la messa in sicurezza della viabilità lungo la S.P. 79 nel Comune di Platì” per importo complessivo pari a €850.000,00 con progettisti e direttori dei lavori gli ingegneri Vincenzo Africa e Fabio Piromalli.

    Nel dettaglio gli interventi prevedono la riqualificazione funzionale della SP 79 dir nei tratti individuati alle progressive Km 3+800, Km 4+000 e Km 6+200, e la rifunzionalizzazione del tratto stradale compreso tra le progressive PK 3+800 e PK 4+000.

    È previsto anche un intervento di manutenzione conservativa del ponte esistente al km. 3+800 ad unica campata (10,0X6,0 ml.), che presenta un marcato degrado corticale generalizzato con evidenti distacchi di parti di calcestruzzo.

    Dichiarazioni del Sindaco e Presidente del Consiglio Comunale:

    Rosario Sergi: “Dopo oltre trent’anni di abbandono la SP 79 dir vede la luce grazie alla sensibilità dimostrata dalla Città Metropolitana, con particolare attenzione dimostrata dal sindaco f.f. dott. Carmelo Versace e dal dirigente settore viabilità ing. Lorenzo Benestare. La nostra strada finalmente ritornerà ad essere sicura, accorciando anche i tempi di percorrenza da Platì alle frazioni di Senoli, Lauro, Gioppo e Cirella. Questa importante arteria stradale conferma, ancora una volta, l’incisiva e concreta azione amministrativa del progetto politico <<Liberi di Ricominciare Sergi Sindaco>> che pone come principale missione dare risposte ai bisogni dei cittadini”.

    Paolo Ferrara: “Grazie alla sinergia con la Città Metropolitana di Reggio Calabria con l’avvio dei lavori sarà possibile ripristinare e mettere in sicurezza quest’opera di rilevante importanza per potenziare la viabilità delle aree interne attenzionando, in particolar modo, le frazioni di Senoli, Cirella, Lauro e Gioppo verso i maggiori centri urbani”.