• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria – Fratelli Zadera, connubio di eccellenza e gusto da portare ogni giorno a tavola

    Reggio Calabria – Fratelli Zadera, connubio di eccellenza e gusto da portare ogni giorno a tavola

    di Grazia Candido – Da piccoli guardavano papà Giuseppe e gli zii lavorare dentro la pasticceria di famiglia che, dal 1976, ha deliziato la comunità di Catona e non solo ed oggi, i fratelli Danilo e Francesco sono fedeli a quella tradizione che costituisce il sigillo di garanzia della casa.

    Il bar-pasticceria Fratelli Zadera è una realtà sul territorio che mostra non solo il legame indissolubile con il passato ma anche l’affiatamento di un nucleo familiare che, nonostante le difficoltà che comporta un’attività commerciale messa in questo periodo a dura prova dalla pandemia, non si è arresa e, con coraggio e forza, continua a produrre prodotti artigianali caratterizzati da materie prime di altissima qualità.
    “Sin da bambino guardavo con ammirazione mio padre e i miei zii lavorare in pasticceria ed ero stregato dai sapori e dagli odori del laboratorio – racconta il giovane pasticcere Danilo -. Dopo aver conseguito il diploma all’istituto statale d’arte “Frangipane”, mi ero iscritto alla facoltà di Architettura ma, nel 2010, ho scelto di tornare nell’azienda di famiglia e portare avanti quell’incredibile sogno creato da papà. Insieme a mio fratello Francesco che si occupa anche del settore amministrativo, puntiamo quotidianamente ad una pasticceria di alto livello e che valorizzi Reggio Calabria”.
    Tutte le bontà dei fratelli Zadera, soprattutto le torte create dal cake designer Danilo, rappresentano le vere eccellenze gastronomiche del territorio ma quello che colpisce di più, è il viaggio sensoriale che ogni dolce consente di fare a chi lo mangia facendogli riscoprire i sapori di un tempo mai dimenticato.

    “Tutto ciò che creo, è preparato con ingredienti genuini e di prima qualità per fornire il giusto connubio tra eccellenza e gusto – ci tiene a sottolinearlo Danilo -. Ho scelto di fare questo cammino per realizzare un grande sogno ma anche, mettermi in gioco nella mia città. Non è semplice il mestiere e, ogni giorno, metto passione e tenacia scommettendo su ciò che amo fare più di ogni altra cosa: i dolci. L’Apar permette anche ai giovani come me di confrontarsi con i maestri pasticceri, di partecipare ad eventi nei quali possiamo mostrare la nostra creatività, il nostro talento, i profumi di quella pasticceria tramandata nel tempo. Quando torno a casa, la sera sono molto stanco ma soddisfatto perché sono riuscito a rendere assolutamente speciale e unica ogni creazione rendendola una vera e propria opera d’arte culinaria”.

    Pur avendo solo 36 anni, Danilo mostra la sua forte passione che lo spinge alla ricerca dei sapori della pasticceria calabrese artigianale, il rispetto della tradizione e la ricerca costante di materie prime di qualità.
    Sicuramente, è un bell’esempio per tanti coetanei, è un giovane imprenditore che si guadagna sul campo i successi e continua ad amare perdutamente la sua città che, con orgoglio, oltre ad averla nel cuore, la esalta in tutto ciò che crea.