• Home / In evidenza / Reggio Calabria – Tante risate al Festival Metropolitano della comicità

    Reggio Calabria – Tante risate al Festival Metropolitano della comicità

    di Grazia Candido – Buona la prima per il “Festival metropolitano della comicità”.

    Ieri sera e si replica oggi pomeriggio alle ore 17,45, grande successo per la kermesse organizzata dalla Città Metropolitana in collaborazione con l’associazione culturale “Calabria dietro le quinte” che, per il weekend, ha portato in riva allo Stretto artisti reggini e non, “strappati” dai palcoscenici nazionali di Zelig, Colorado, Made in Sud.
    Il teatro “Cilea” per più di due ore, grazie ai monologhi esilaranti dei comici, diventa un mondo variopinto, un luogo incantato dove ogni spettatore può avere tutto quello che immagina e sogna.

    La serata condotta dallo speaker Benvenuto Marra e Mary Foti, ha visto alternarsi in una grande “staffetta comica” i vulcanici artisti Mariuccia Cannata, Aldo al Quadrato, Pasquale Caprì insieme a Giorgio Casella, Gianpiero Perone, Salvatore Gisonna, Rocco Barbaro.
    Ogni artista trae spunto dal quotidiano nei propri monologhi, vengono analizzate le manie, gli isterismi e gli aspetti frenetici dell’essere umano portati all’estremo. Lo sa bene il napoletano Gisonna che con la sua spiccata intelligenza sarcastica, fa riflettere su come comportamenti giudicati normali, a volte, possono essere buffi e perché no, paradossali.
    Raffinata e pronta a confrontarsi con la comicità al maschile, la siciliana Cannata, una artista profonda capace di affrontare temi delicati della vita trattati con tatto e rispetto.
    E poi il calabrese Rocco Barbaro, un genio imprevedibile con il suo talento versatile capace a tutto, porta in scena un cabaret acuto dai risvolti satirici; decisamente coinvolgente l’artista torinese Gianpiero Perone nei panni del mitico Principe Cacca, fonde con il gioco di parole, il senso dei gesti, il valore della maschera grottesca. Esplosione comica con i “moschettieri della comicità” Aldo Zumbo, Aldo Di Giuseppe, Giorgio Casella, Pasquale Caprì, un’instancabile fabbrica di volti e di voci, abili a mostrare la semplicità più ingenua del reggino che lotta contro le difficoltà della vita.
    Gli applausi finali non solo premiano il team dell’associazione “Calabria dietro le quinte” ma sono la dimostrazione assoluta che l’umanità non può vivere senza il Teatro.
    E stasera gran finale con il comico romano Sergio Viglianese direttamente da Zelig e Colorado, il postino pugliese Bruce Ketta, Mariuccia Cannata e i travolgenti reggini Gigi Miseferi, Santo Palumbo e il duo “I non ti regoli”.
    Per partecipare agli spettacoli con ingresso gratuito, é necessaria la prenotazione tramite whatsapp al 320.9778859 o e-mail a info@calabriadietrolequinte.it