• Home / CITTA / Reggio Calabria / La città metropolitana di Reggio Calabria nel programma internazionale “Terra madre salone del gusto” di slow food

    La città metropolitana di Reggio Calabria nel programma internazionale “Terra madre salone del gusto” di slow food

    La Città Metropolitana di Reggio Calabria ha accolto con entusiasmo la sfida che, in questo particolare momento della nostra vita, l’evento “Terra Madre Salone del Gusto” organizzato da Slow Food, rappresenta per la nostra nazione e per l’intero pianeta.

    Video, racconti, immagini e articoli che narrano un territorio ricco di cultura, di percorsi, di prodotti, di biodiversità. Un affascinante viaggio attraverso i sapori, i saperi, i colori e i profumi dell’intero territorio provinciale di Reggio Calabria.

    Venerdì 30 aprile sarà pubblicato il primo reportage, gli altri 5 previsti saranno pubblicati e distribuiti su altri canali nel prossimo mese di giugno.
    Sempre venerdì alle ore 17.30 in diretta streaming, la conferenza “Verso una Food Policy nella Città Metropolitana di Reggio Calabria”
    Un momento di confronto tra le città di Bergamo, Lecce, Andria e la Città Metropolitana di Reggio Calabria.

    L’appuntamento, nell’ambito del programma di “Terra Madre Salone del Gusto”, si pone l’obiettivo di raccogliere le esperienze positive di diverse città italiane per costruire e mettere a sistema un progetto e renderlo praticabile anche nell’ambito della nostra Città Metropolitana. Un evento dunque che vuole rappresentare uno spaccato di “buone pratiche” da nord a sud che ci consenta di programmare il futuro delle politiche del cibo.

    Intervengono:
    Giuseppe Falcomatà, sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria
    Giorgio Gori, sindaco di Bergamo
    Giovanna Bruno, sindaco della Città di Andria
    Roberto Amaddeo, consigliere delegato del Comune di Bergamo alla Food Policy
    Paolo Foresio, assessore alle Attività Produttive della Città di Lecce

    Modera:
    Raoul Tiraboschi, Slow Food Bergamo, coordinatore del tavolo sulla Food Policy di Bergamo