• Home / In evidenza / La gente chiede tamponi privati per contagi “sommersi”

    La gente chiede tamponi privati per contagi “sommersi”

    Riceviamo e pubblichiamo
    Buongiorno,
    esiste un mondo sommerso che potrebbe aver contratto il Covid, cioè chi ha avuto un’influenza ma non problemi respiratori tali da ritenere necessario il ricorso al tampone ma solo la quarantena (senza isolamento) per 14 giorni.
    Gli asintomatici per intenderci.
    La sanità pubblica non farà mai tutti i controlli e a questo punto dovrebbe intervenire la sanità privata a mio parere.
    Racconto il mio caso.
    Ho preso una strana influenza che si è conclusa con la perdita di gusto e olfatto.
    È vero può capitare (mi dicono ma io di influenze ne ho fatte tante e questa cosa non mi è mai successa) ma pare sia una sintomatologia che sta riguardando tanti casi di coronavirus.
    Alcuni medici che conosco sono certi che io abbia contratto il virus. Il mio medico non lo esclude, ma non siamo riusciti ad accedere al tampone perché intanto era andata via la febbre.
    Io voglio sapere e penso sia una richiesta legittima.
    Non pretendo che sia lo Stato a farsi carico anche di me, ma ci consentissero di poter fare l’esame privatamente.
    Ancora oggi a distanza di un mese dall’inizio dell’influenza, persistendo questa strana sensazione all’olfatto il medico mi dice di non uscire.
    Sono nervosissima.
    Grazie