• Home / CITTA / Reggio Calabria / Locri: nasce il comitato di coordinamento Pdl

    Locri: nasce il comitato di coordinamento Pdl

    I partiti Forza Italia, Alleanza Nazionale ed i Popolari Liberali di Giovanardi procedono insieme nel cammino comune verso la costituzione del Popolo delle Libertà sia su scala nazionale sia in Provincia di Reggio Calabria e, segnatamente, anche a Locri.

    La notizia si è appresa nel corso di un incontro svoltosi proprio nella cittadina ionica alla presenza dell’on. Nino Foti, deputato e Coordinatore provinciale di Forza Italia e  del Sindaco di Locri Francesco Macrì. In tale occasione è stata ufficialmente promossa la costituzione del Comitato di Coordinamento del Popolo delle Libertà.

    A fare gli onori di casa per  i tre partiti nel Comitato di Coordinamento PDL: il dr. Giuseppe Ventre, coordinatore comunale di Forza Italia; l’avv. Giovanni Calabrese, in rappresentanza di AN e vicesindaco di Locri; ed il dr Raffaele Sainato, responsabile provinciale dei Popolari Liberali nonché assessore comunale.

    L’incontro, promosso dal coordinamento provinciale di Forza Italia, ha visto la partecipazione di tutti i coordinatori della fascia ionica reggina di Forza Italia nonchè degli amministratori azzurri eletti.

     Ampio e articolato il dibattito al quale sono intervenuti, fra gli altri, il vicesindaco di Gioiosa Ionica, Giuseppe Mazzaferro, il presidente del Consiglio Comunale di Siderno, Antonio Macrì, il presidente del Consiglio Comunale di Locri, dr. Vincenzo Carabetta, la coordinatrice di Forza Italia del comune di Bovalino, Avv. Antonella Camarda, ed il coordinatore comunale azzurro di Ferruzzano, Francesco Marando insieme a molti altri presenti in quella sede.

    Molti i temi trattati, tutti di strettissima attualità e di assoluta importanza in particolare: la situazione  della Sanità nella Locride, i temi legati allo sviluppo, ai contratti di programma ed al sistema degli incentivi alle imprese considerate vero ed unico volano di sviluppo per un territorio ad altissimo tasso di disoccupazione che, quotidianamente, lotta la presenza della criminalità per uscire dalla condizione di marginalità e di abbandono cui da troppo tempo è relegato.

    Sul piano politico l’impegno comune a tutti è: traghettare i partiti e l’azione politico amministrativa degli stessi garantendo piena sintonia e assoluta comunanza di vedute nelle future scelte e passi politici da compiere. Perché, come ricordato dai numerosi partecipanti all’incontro, “l’unione fa la forza” e la forza della ragione è quella che deve prevalere, soprattutto in territori difficili come quello della Locride, ispirando chi fa politica e chi deciderà nel prossimo futuro di fare parte del Popolo della Libertà.