• Home / CITTA / Reggio Calabria / Como: ferroviere reggino accoltellato per gelosia

    Como: ferroviere reggino accoltellato per gelosia

    Il tarlo della gelosia ormai da troppo tempo lo rodeva e questa mattina gli ha fatto perdere il lume della ragione. Non appena ha visto il collega che riteneva essere l’amante della moglie, lo ha accoltellato ferendolo gravemente. Il drammatico episodio e’ avvenuto all’alba nel cortile della casa dei ferrovieri di via Franscini, una traversa di via Bellinzona, a pochi metri dalla dogana di Ponte Chiasso (Como). Protagonista del violento gesto Orlando Spinoso, 40enne operaio, padre di tre figli e dipendente di Trenitalia, originario di Milano ma residente a Como. Secondo quanto ricostruito, quando, a fine turno, e’ arrivato per il cambio Antonio Laurendi, 45enne originario di Reggio Calabria, Spinoso l’ha aggredito di sorpresa colpendolo ripetutamente con un grosso coltello. Uno dei fendenti ha raggiunto la vittima alla schiena. Dopo aver buttato l’arma da taglio nell’area cantiere attigua al luogo dell’aggressione, ha chiamato il 112 e il 118 per poi costituirsi non appena arrivati i carabinieri ai quali ha spiegato le ragioni del suo gesto. Ora e’ rinchiuso nel carcere di Como con l’accusa di tentato omicidio. Il collega, invece, e’ ricoverato con prognosi riservata nel reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale Sant’Anna di Como, ed e’ gia’ stato sottoposto ad un primo delicato intervento chirurgico. (AGI)