• Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio: fermati con due taniche di benzina all'alba

    Reggio: fermati con due taniche di benzina all'alba

    Sempre alta è l’attenzione della Polizia di Stato nel contrasto del fenomeno della c.d,. “criminalità diffusa”. Nella prime ore della mattinata di ieri, infatti, personale delle “volanti” della Questura di Reggio Calabria, nell’ambito del piano straordinario di controllo del territorio, ha denunciato in stato di libertà due giovani cittadini italiani, per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.-

    Alle ore 06.40 di domenica, infatti, a seguito di una segnalazione di furto di un motorino, il cui autore è stato individuato ed arrestato da un altro equipaggio dell’U.P.G.S.P., una “volante” nel transitare nei pressi di via De Nava, notava un ciclomotore che attraversava il semaforo con il “rosso” e due persone sospette a bordo. I due giovani venivano immediatamente raggiunti e venivano identificati, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio.-

    Il personale della Polizia di Stato procedeva a perquisizione personale estesa al mezzo utilizzato, rinvenendo, oltre ad una serie di attrezzi solitamente utilizzati per lo scasso, anche due piccole taniche di circa L. 1 ciascuna contenente liquido infiammabile, presumibilmente benzina.-

    Il materiale rinvenuto veniva sequestrato ed i due giovani denunciati in stato di libertà, mentre il loro scooter sottoposto a fermo amministrativo per violazioni al Codice della Strada.-

     Prosegue l’attività investigativa finalizzata ad accertare l’uso che del liquido infiammabile dovessero farne i due giovani fermati.