• Home / CITTA / Messina / Messina, domani presentazione volume sulla citta edito dalla Alinari

    Messina, domani presentazione volume sulla citta edito dalla Alinari

    Domani, sabato 21, alle ore 18.15, nel foyer del teatro Vittorio Emanuele, verrà presentato il volume Omaggio a Messina, edito dalla Alinari per la collana editoriale dedicata alle città italiane. La pubblicazione della casa editrice fiorentina, patrocinata dal Comune di Messina, vede la luce per la prima volta nell'anno del centenario del terremoto e propone una serie di scatti selezionati dall'archivio Alinari, realizzati nei decenni subito precedenti il cataclisma del 1908, quindi la desolante documentazione degli effetti del sisma e del maremoto con la cronaca allucinata della distruzione, carpita lungo gli assi viari principali della città, negli irriconoscibili crocevia, fra intimità domestiche impietosamente svelate, ruderi di magnificenze monumentali irrimediabilmente perdute, antichità incredibilmente integre, mentre accorrono i soccorsi del mare ed i superstiti vagano increduli. Ed infine immagini della città nuova, quella risorta dopo l'ulteriore sfregio dei bombardamenti. In Omaggio a Messina le immagini riproposte sono quelle di Luca Comerio e Wilhelm Von Gloeden, quest'ultimo in particolare autore di grande rilievo nella storia della fotografia a cavallo tra i due secoli. Selezionate anche immagini che testimoniano della produzione fotografica ottocentesca svolta, in particolare a Napoli, ove lavorarono per molti decenni grandi maestri come Giorgio Sommer e Robert Rive. Presenti anche immagini di Franck A. Perret e di Mauro Lendru, dello stabilimento Giovanni Brogi e scatti realizzati negli anni Cinquanta, da Fedele Toscani, il primo fotoreporter del Corriere della Sera. Il presidente della Alinari 24 Ore, Claudio de Polo Saibanti, ha evidenziato che la pubblicazione rappresenta un “ Omaggio ad una città che, sin dalle sue origini fino ad arrivare al '900 ed ai nostri giorni, è stata ed è tuttora un centro fondamentale e rappresentativo del Mediterraneo: crocevia di popoli, snodo commerciale, industriale e culturale, centro di scambi non solo tra la Sicilia e la Penisola ma anche con l'Europa. Auspichiamo ha detto il presidente che il volume possa offrire ai lettori la possibilità di conoscere o comunque non dimenticare la Città di un tempo e gli eventi passati, ma possa anche essere di spunto per una riflessione sul futuro di una città impegnata e di grandi prospettive, quale è Messina”. E' la prima volta che i Fratelli Alinari dedicano una monografia alla città dello Stretto, anche se nel catalogo della mostra Vu d'Italie 1841-1941. I grandi maestri della fotografia italiana nelle Collezioni Alinari, tenutasi a fine 2006, al Museo Nazionale Alinari della Fotografia a Firenze, come momento simbolico e altamente significativo del passaggio dell'Italia nel XX secolo era stato scelto il dramma del terremoto che devastò nel 1908 Messina e Reggio, documentato da tutti i più importanti fotografi dell'epoca. Il volume in edizione bilingue ( italiano-inglese) permette di visitare la città di un tempo e riviverla con l'aiuto di un'ampia raccolta di immagini sparse, seppure sapientemente accostate. Le voci discrete che arrivano da queste scene invitano a conservare e nutrire lo sguardo. Un alternarsi di memorie in “trasparenza” grazie alle quali il lettore si trasforma in testimone vivente della città che fu. Una filosofia editoriale che è stata già sperimentata con l'Omaggio per Firenze, Roma, Milano, Napoli, Genova, Venezia, Torino, Perugia, Siena, Trieste e Lecce.