• Home / CITTA / Crotone / Crotone, monitoraggio Arpacal su rifiuti

    Crotone, monitoraggio Arpacal su rifiuti

    Sarà subito reso esecutivo un piano di monitoraggio preliminare sulle diverse matrici interessate dalla situazione di emergenza ambientale emersa a seguito dell’indagine della Procura della Republica di Crotone che interessa l’uso di rifiuti tossici in diverse aree del Crotonese.
    E’ quanto ha comunicato il Direttore Generale dell’ARPACAL (Agenzia Regionale per la protezione dell’Ambiente) d’intesa con l’Assessore Regionale all’Ambiente Dr. Silvio Greco..
    Il piano di monitoraggio, ha ricordato il Prof. Mollace, servirà da base conoscitiva per la task-force che il Presidente della Regione, On.le Agazio Loiero ha attivato per dare risposte concrete alla popolazione in merito agli effetti epidemiologici potenzialmente provocati dall’emergenza in corso nel territorio crotonese.
    In ragione di queste premesse, il Prof. Mollace ha già allertato i servizi competenti dei dipartimenti provinciali Arpacal per attivare tale percorso conoscitivo, partendo dal campionamento dei terreni interessati, ma anche realizzando un dettagliato monitoraggio della qualità dell’aria e delle emissioni nelle zone del Crotonese, nonché un’analisi della matrice acqua, per approfondire sugli effetti prodotti dagli inquinanti sulle falde acquifere. Il tutto per accertare la possibile presenza di contaminanti ambientali, e più precisamente metalli pesanti o altri inquinanti dispersi nell’ambiente e potenzialmente tossici per la salute umana.