• Home / CITTA / Crotone / Crotone: Pacenza si dimette da consigliere comunale: subentra Camposano

    Crotone: Pacenza si dimette da consigliere comunale: subentra Camposano

    Dopo sette anni consecutivi passati fra gli scranni di piazza della Resistenza l’onorevole Salvatore Pacenza abbandona la carica di consigliere al Comune di Crotone. L’atto è stato ufficializzato lo scorso 12 agosto con una nota che il neoconsigliere regionale del Movimento verso il Pdl ha indirizzato, come da prassi, al segretario generale e, per conoscenza, al presidente del Consiglio e al sindaco. La scelta tiene conto dei numerosi impegni previsti dal nuovo ruolo istituzionale attualmente ricoperto dall’onorevole Pacenza. Non esistono incompatibilità statutarie fra le due cariche pubbliche. Le dimissioni vanno, quindi, interpretate come senso di responsabilità maturato nei confronti della figura di consigliere comunale e della dedizione che, anch’esso, richiede.
    Al suo posto entrerà nell’Assise comunale pitagorica l’avvocato Vincenzo Camposano, primo dei non eletti nella liste dell’Udc, già assessore e consigliere al Comune di Crotone eletto nel 2001 sempre per la Vela crociata. A lui va un particolare in bocca al lupo da parte del consigliere uscente che rinnova nei suoi confronti i più sinceri attestati di stima.
    L’onorevole Salvatore Pacenza nel licenziare la sua pluriennale esperienza da consigliere comunale intende ringraziare e porgere i suoi migliori auguri per una trasparente e proficua continuazione di consiliatura al presidente del Consesso, Giancarlo Sitra, al sindaco, Peppino Vallone, ai colleghi consiglieri dell’opposizione, nonché alla maggioranza tutta. Ritorno in Consiglio comunale con lo stesso entusiasmo e la medesima voglia di fare che caratterizzò il mio impegno politico e professionale nella precedente consiliatura” dichiara il neo consigliere Vincenzo Camposano. “Di certo le condizione politiche sono oggi alquanto mutate. La città sta vivendo una profonda crisi economica e sociale che la politica messa in campo dal centrosinistra non riesce ad afferrare e a lenire”.
    “Preme dentro me con forza, dunque, l’esigenza di sottolineare i limiti e le inefficienze dell’attività amministrativa per porle all’attenzione dell’arena pubblica. Lo farò – aggiunge Camposano – da un’altra prospettiva, da consigliere d’opposizione. In questa vesti metterò a disposizione dell’assemblea cittadina il mio contributo teso alla risoluzione della moltitudine di problemi che attanagliano la città di Pitagora. Credo che le mie precedenti esperienze istituzionali di consigliere prima, di presidente della IV Commissione consiliare, poi, ed, infine, di assessore della precedente consiliatura, non possano che essere di supporto per il riscatto e la rinascita del capoluogo ionico”.
    “In chiusura – conclude l’esponente consiliare – non posso che ringraziare ancora una volta tutti gli elettori e le elettrici che, grazie al loro consenso espresso alle urne, oggi mi permettono nuovamente di sedere tra gli scranni dell’assise comunale. Doveroso è, inoltre, un augurio di buon lavoro anche nei confronti dell’onorevole Salvatore Pacenza per il suo prestigioso incarico che è andato a ricoprire nella massima assemblea regionale”. (Adnkronos)