• Home / CITTA / Catanzaro / Confapi Calabria, assemblea regionale delle aziende turistiche

    Confapi Calabria, assemblea regionale delle aziende turistiche

    Si è da poco conclusa l’assemblea regionale di Confapi Turismo che ha visto la partecipazione di 40 imprese che lavorano nel comparto e provengono da tutta la Calabria.

    Il turismo che da sempre rappresenta una fetta importante della nostra economia, ne ricopre circa il 25%, è in affanno a causa del disastro sanitario, sociale ed economico causato dal Covid-19. Per questo il settore e tutte le figure di cui ne fanno parte, ha bisogno di fiducia e di una spinta efficace per ripartire.

    Con questo obiettivo comune si è aperta l’assemblea di Confapi Calabria, alla quale hanno partecipato, con la super visione del segretario generale, Rossana Battaglia, rappresentati delle agenzie viaggi, dei trasporti turistici, dei tour operator, dei ristoranti e dei resort calabresi.

    Tra loro Franco Falcone, imprenditore alberghiero epresidente regionale del banco alimentare; Susanna Quattrone, responsabile regionale di ConfapiD; VittorioChiappetta, vice presidente regionale trasporti turistici.

    Ad aprire i lavori in modalità online, Francesco Napoli, vice presidente nazionale e presidente di Confapi Calabria che ha così dichiarato: “È una situazione pesate. Il settore turistico è in sofferenza, ha avuto grandi perdite.  Il nostro ruolo è quello di supportare i governi, a partire da quello regionale, con politiche di sostegno e rilancio. Alla base del nostro intervento- continua Napoli sono necessari, obiettivi comuni di sviluppo sostenibile che puntano all’occupazione,all’innovazione e alla formazione. Per questo è necessario fare squadra. Oggi inizia una nuova fase”.

    Sulla capacità di fare rete per creare miglioramento e sviluppo è d’accordo anche Giovanni Giordano, imprenditore turistico di Reggio Calabria, eletto nel corso dell’assemblea, presidente del comparto Confapi Turismo.

    “È necessario fare associazionismo in un momento drammatico come questo. Il turismo è un settore complesso e trainante dell’economia italiana. Il sistema Confapi è l’unico sbocco possibile per tutta la filiera. Sarà la squadra a permettere al singolo di vincere. Per andare avanti abbiamo bisogno delle istituzioni”.

    Del direttivo di Confapi Turismo faranno parte: MERIDIANA SRL (VIAGGI E MIRAGGI) di Giovanni Giordano; TADO VIAGGI di Domenico Trapuzzano; VIAGGI LAB di Davila Sorrentino; VIAGGI E TURISMO BAIATOUR SCARL di Alessandro Maiolino; ANDIRIVIENI TRAVEL di Eleonora Ascione; DITTA L’ATOLLO SAS di Gianni Iaquinta; BORGO DEL PRINCIPE di Emilio Ramundo; KALAFIORITA RESORT di Eugenio De Rose: AIRONE di Giovanni Gulli; AGORA’ RISTORANTE di Michele Rizzo.

    A prendere la parola durante l’incontro online anche Franco Falcone: “a fronte di questo crollo drammatico non appaiono adeguati gli interventi previsti dal governo nazionale e regionale, che tuttalpiù servono a tamponare l’emergenza temporaneamente ma non a mettere le basi per una ristrutturazione ed un rilancio del settore”.

    “Per questo spetterà alle associazioni d’imprese essere le leve che muoveranno le scelte di questa particolare contingenza” –così chiude i lavori il presidente Napoli, dando l’appuntamento a dopo le festività per la prima riunione in programma del direttivo della filiera turistica”.